Mondo dell'Emergenza in lutto: è morto Simone Bedon, fondatore di Sos Emergenza. Aveva solo 43 anni

Simone Bedon, fondatore di Sos Emergenza, una piattaforma molto seguita e presente sui principali social, è scomparso da alcune ore.

Il soccorritore soffriva di una patologia purtroppo incurabile. Lascia un bimbo di poco più di un anno

L’intuizione di Bedon e di chi lo ha aiutato a creare e far crescere Sos Emergenza si è rivelata in poco tempo di rara portata: seguitissimi, si sono da immediatamente distinti per il tratto “inside”.

Sos Emergenza, l’intuizione e la preparazione di Simone Bedon

L’emergenza ed il soccorso narrati da chi li vive, i post direttamente dalle centrali operative o dai luoghi di intervento.

Non è difficile comprendere perché abbiano raggiunto solo su Facebook i 100mila follower. Perché Simone Bedon e i suoi amici-colleghi abbiano avuto tanta attenzione sui social: la preparazione e la passione, nelle cose della vita, premiano.

E proprio su Facebook (da cui peraltro abbiamo preso anche la foto), si possono leggere queste accorate righe:

“Simo, il tuo entusiasmo ed il tuo carisma ci hanno fatto incontrare.

La tua genialità, il tuo estro e la tua capacità di fare ridere tutti ci hanno guidato verso l’inimmaginabile.

Sei riuscito in pochissimo tempo a creare una piattaforma di #emergencynews tra le più seguite e potenti d’Europa.

E tutto questo col sorriso e la sagacia di sempre.

Anche la malattia l’hai affrontata così, sempre col sorriso e la voglia di scherzare…

Ti promettiamo che il tuo sogno proseguirà con ancora più entusiasmo e determinazione.

Lo staff e i sostenitori di #sosemergenza”.

Simone Bedon verrà salutato l’8 gennaio alle ore 14.45 presso l’Abbazia di Santa Maria Rossa, in Crescenzago. Si trova in via Berra,11- Milano

Ai familiari, ai colleghi e agli amici di Simone giunga il sentito abbraccio della nostra piccola redazione.

Per approfondire:

Tumori, Associazione italiana oncologia medica: un milione e 400mila screening in meno in primi 5 mesi 2020

Fonte dell’articolo:

SOS EMERGENZA

I commenti sono chiusi.