Protocollo di primo soccorso al paziente ustionato in fase pre-ospedaliera

Nonostante la migliore prevenzione le ustioni restano una causa maggiore di danno traumatico che interessa, nel mondo, tutte le età. Ciò nonostante la sopravvivenza dopo ustioni estese è migliorata sostanzialmente negli ultimi 30 anni. Questo è dovuto a molti fattori che comprendono:

  • La terapia pre-ospedaliera immediata
  • Il precoce trattamento dello shock e della potenziale disfunzione polmonare post-ustione
  • La migliore comprensione dei meccanismi fisiopatologici coinvolti nello shock da ustione
  • La terapia antibiotica adeguata
  • I progressi nell’approccio chirurgico

Ecco quindi il protocollo di primo soccorso al paziente ustionato in fase pre-ospedaliera realizzato dal dottor Gaetano Pepe, Dirigente Medico di Pronto Soccorso presso il C.S.S. di San Giovanni Rotondo e dai Dottor L.Marasco e dott.ssa L.Pupo, Direttore Centro G.U. Brindisi e Dirigente Medico G.U. Brindisi

 

[document url=”http://www.operapadrepio.it/contenuti/ospedale/pdf/presentazione_linee_guida_ustioni.pdf” width=”600″ height=”820″]

I commenti sono chiusi.