Quattro feriti in un esplosione presso il campus di Berkeley

Berkeley, California – L’Università della California, presso Berkeley, è stata evacuata a seguito di un’interruzione della corrente che ha impedito lo svolgimento delle lezione e un’esplosione che ha causato il ricovero in ospedale di una persona per ustioni lievi.

L’esplosione è avvenuta in uno spazio sotterraneo situato fuori dalla California Hall mentre un gruppo di tecnici tentava di ripristinare la corrente nel campus più o meno alle 7 di pomeriggio di lunedì. Oltre alla persona ricoverata in ospedale, altre tre sono state vittime di ustioni lievi hanno rifiutato le cure mediche, dice Dan Mogulof, portavoce della UC Berkeley.

L’esplosione ha raggiunto l’altezza di un palazzo di due piani e la larghezza di una strada a due corsie”, ha detto Mogulof. “Siamo stati fortunati a non riportare nessun ferito grave”.

L’esplosione potrebbe esser stata provocata dal furto di cavi di rame sotterranei della settimana passata, presso una stazione sotterranea del campus, ha riportato Mogulof. I funzionari pensavano di aver riparato il danno domenica.

“Sembra che l’esplosione abbia causato più danni di quelli che si pensava. E’ stata decisamente più ampia.”, dice Mogulof.

Nonostante la mancanza di elettricità e di luce, i pompieri hanno liberato una ventina di persone bloccate negli ascensori dei dormitori che hanno smesso di funzionare non appena si è interrotta la corrente, che ha comportato inoltre l’evacuazione del campus.

L’interruzione della corrente è avvenuta attorno alle 16.30 di lunedì ed ha portato alla cancellazione di tutte le lezioni e dei laboratori. Mezz’ora dopo quest’annuncio, le autorità hanno riportato un’apparente perdita di ammoniaca in un’aula del Latimer Hall. La perdita è stata immediatamente arginata.

In seguito, è arrivata l’esplosione mentre i funzionari del campus stavano cercando di ripristinare la corrente nel campus e riattivare alcuni servizi online.

I commenti sono chiusi.