Recovery Plan, il presidente FNOMCeO Anelli: “Bene la maggiore attenzione a Sanità e disuguaglianze”

Recovery Plan, nell’aggiornamento maggiore attenzione alla Sanità. Anelli: “Apprezziamo la maggiore attenzione che la nuova bozza del Recovery plan riserva alla Sanità e alla riduzione delle disuguaglianze che ancora persistono nel nostro Paese”.

Così il Presidente della FNOMCeO, la Federazione degli Ordini dei Medici, Filippo Anelli, commenta la bozza aggiornata, consegnata ieri al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte dal Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri.

Nuovo piano Recovery Plan, raddoppiano gli investimenti sulla Sanità

Il nuovo piano raddoppia gli investimenti sulla Sanità, che passano da 9 a quasi 18 miliardi, 7,5 dei quali per la sanità territoriale e 1 per la digitalizzazione degli ospedali.

Potenzia inoltre i progetti destinati alle donne, ai giovani e al Mezzogiorno.

“In particolare, riconosciamo l’impegno del Ministro della Salute, Roberto Speranza, per aumentare, sino a raddoppiarli, i fondi per la Sanità- continua Anelli -.

È un segnale molto positivo, così come lo sono le dichiarazioni di questa mattina del Ministro, che ribadiscono il ruolo strategico e fondamentale dei medici nella nuova campagna vaccinale anti-Covid e, come naturale presupposto, la loro priorità nel ricevere il vaccino”.

“Ora chiediamo che tutti i Medici e Odontoiatri, anche i liberi professionisti, siano coinvolti nella campagna, sia ricevendo la vaccinazione, sia fornendo il loro contributo alla somministrazione – conclude Anelli -.

Stiamo ribadendo questa istanza anche con una lettera ufficiale, facendoci portavoce oltretutto delle numerose richieste e offerte di disponibilità che ci giungono in FNOMCeO da ogni parte d’Italia”.

Per approfondire:

“La terza ondata è in arrivo: numeri alti ed impatto vaccino lontano”: Fondazione Gimbe su COVID-19

Fonte dell’articolo:

Sito ufficiale FNOMCEO

I commenti sono chiusi.