Salva un amico, Emergency Live aderisce alla campagna di Emergenza24

Con piacere riprendiamo e condividiamo l’appello di Emergenza24 “SalvaUnAmico”. Si tratta di sensibilizzare le persone e i proprietari di animali a non abbandonare e a non lasciarli soli. L’abbandono degli animali, specialmente nel periodo estivo, è una piaga prima culturale e poi sociale. Gli animali da affezione abbandonati denotano non solo una forma disgustosa di crudeltà ma spesso sottendono a un comportamento deviato. Sono forme di ignoranza del dolore psichico e fisico verso le razze diverse da quella umana.

Gli animali creano delle relazioni affettive verso gli uomini e una interruzione brusca crea una disperazione simile a quella umana agli animali stessi. Gli animali abbandonati, se non raccolti e riaffidati, nella totalità dei casi sono destinati ad una morte atroce, nella migliore dei casi un investimento veicolare, nella peggiore una dolorosissima morte per denutrizione. Le norme in materia di abbandono degli animali in Italia sono chiare ma poco applicate.

Emergenza24 ha deciso di lanciare la campagna Salva un amico chiedendo la collaborazione di tutti coloro che hanno a  cuore il tema animalista nella sua forma più estesa.

Lo scopo della campagna è di sensibilizzare l’opinione pubblica verso questo fenomeno che è una vergogna per il nostro Paese.

Per quanto riguarda gli ANIMALI ABBANDONATI IN AUTOSTRADA leggere le istruzioni e le modalità di comportamento.

 

Come utilizzare la campagna SalvaUnAmico

In Internet
Diffondi la pagina ufficiale di Salva un amico che verrà sempre aggiornata e migliorata.

Su Twitter
Retweetare i nostri messaggi che appaiono con l’indicazione “ATTENZIONE ANIMALI ABBANDONATI” o simile. Eseguire il retweet anche se il fatto è lontano da voi: in rete non ci sono limiti.

Invita gli amici a seguirci su Twitter con questo messaggio:

RT PLEASE – Attivati contro l’abbandono degli animali: aderisci alla campagna salvaunamico www.emergenza24.org/salvaunamico di @emergenza24

Personalizza il tuo profilo Facebook o Twitter con il logo della campagna: CONTINUA SU Emegenza24

I commenti sono chiusi.