Sanità, risposta al coronavirus. Speranza: quasi concluso esame progetti Regioni, in arrivo ospedali Covid

Ospedali Covid. “Entro fine della prossima settimana il ministero della Salute avra’ terminato l’esame di tutti i progetti pervenuti dalle Regioni per gli ospedali Covid. Poi saranno trasmessi al commissario per l’emergenza e procederemo all’adempimento delle misure necessarie per la loro rapida realizzazione”.

 

Cosi’ il ministro della Salute, Roberto Speranza, nelle sue comunicazioni in Aula al Senato sulle misure di contenimento per limitare la diffusione del coronavirus.

NUOVI OSPEDALI COVID: NON POSSIAMO ABBASSARE LA GUARDIA

“Non possiamo abbassare la guardia- ha poi aggiunto Speranza parlando piu’ in generale della situazione-.

In quaranta giorni nel mondo il numero dei contagiati e’ raddoppiato raggiungendo i 13 milioni.

Oggettivamente c’e’ un rischio di importare il Covid dagli italiani che rientrano dall’estero o da cittadini stranieri che vengono o transitano in Italia.

E’ un rischio che possiamo ridurre sensibilmente, ma mai azzerare del tutto.

Senza un vaccino non esiste rischio zero.

D’altronde, il virus non conosce confini, e in Italia non siamo ancora al sicuro”.

“Bisogna continuare a mettere la mascherina- ha continuato il ministro- mantenere la distanza di sicurezza di un metro e lavarsi le mani.

Sono tre semplici ed essenziali regole da cui non possiamo derogare”.

Infine, il capitolo scuole: “L’apertura delle scuole in sicurezza e’, a mio avviso, la partita piu’ importante.

Senza la riaperture di tutte le scuole non saremo mai completamente fuori dal lockdown.

Riguardera’ circa 10 milioni di persone, e’ una delle attivita’ a maggior rischio e per questo dobbiamo concentrare su questo ogni attenzione con il monitoraggio nei mesi successivi” ha concluso Speranza.

PER APPROFONDIRE:

TRIAGE INTRA ED EXTRAOSPEDALIERO DURANTE IL CORONAVIRUS: INTERVISTA AL DOTTOR STEFANO RAMILLI

CORONAVIRUS E SALA OPERATORIA: ANESTESIA E RIANIMAZIONE SPIEGATE DAL DOTTOR FAUSTO D’AGOSTINO

SPERANZA: PROROGATE FINO AL 31 LUGLIO LE MISURE ANTI COVID

FONTE DELL’ARTICOLO:

AGENZIA DIRE

I commenti sono chiusi.