Seggiolini e dispositivi antiabbandono, cose c’è da sapere e da fare?

L’utilizzo dei dispositivi antiabbandono sui seggiolini per bambini sotto i 4 anni è obbligatoria da oggi 7 novembre. Come mettersi in regola?

Chi non ha ancora comprato un seggiolino per il trasporto dei bambini in auto con dispositivo antiabbandono, o chi non ha trovato un dispositivo adeguato per mettersi a norma, da oggi rischia di perdere 5 punti sulla patente e di prendere fra gli 81 e i 326 euro di multa.

Quindi, da oggi, cari genitori di bambini di età inferiore ai 4 anni, dovete avere a bordo del veicolo un dispositivo antiabbandono che vi avverta nel caso in cui vi dimentichiate a bordo del mezzo vostro figlio. Le tragedie che toccano l’Italia sono poche ma significative: un bambino all’anno fra 2010 e 2019 è morto per ipertermia in automobile.Negli Stati Uniti è capito ben 42 volte nel solo 2017. ASAPS si è impegnata molto affinché queste tragedie familiari si possano evitare. Il nostro giornale ha fatto campagne sia per informare sull’ipertermia in auto, che per parlare della sicurezza dei bambini in automobile e in ambulanza. In ogni caso la cosa primaria è il sistema di ritenuta per salvare la vita del bimbo. Ma oggi è importante anche l’antiabbandono.

Cosa prevede la legge sui seggiolini antiabbandono?

Il Governo Lega Nord / Movimento 5 Stelle, con il supporto di tutto l’arco parlamentare, ha sostenuto la battaglia e ha deciso di obbligare tutte le famiglie che hanno un bambino di età inferiore ai 4 anni a dotarsi di un seggiolino o di un dispositivo antiabbandono. Se la campagna è sacrosanta – per quanto non supportata da una adeguata comunicazione e da un adeguato sistema di prevenzione informativa – l’applicazione però sembra essere stata lasciata al caso. Così, il 25 ottobre, il MIT ha pubblicato le modifiche al Codice della Strada che prevedono l’introduzione, nell’articolo 172, di multe e punizioni per chi non si adegua alle novità.

Come dev’essere fatto il seggiolino antiabbandono?

Per chi sta per avere un bambino e deve acquistare un seggiolino per auto, la regola è una sola: il seggiolino deve rispettare le normative per l’installazione sull’autovettura, e deve essere dotato di un dispositivo antiabbandono. Si tratta solitamente di un piccolo cuscino che fa squillare il telefono dell’autista se la macchina è spenta e il bambino è ancora a bordo del veicolo. Allo stesso modo, se il telefono della persona alla guida si allontana dall’auto con ancora a bordo un peso sul seggiolino, scatta un allarme sonoro.

Come dev’essere fatto il dispositivo antiabbandono?

Un dispositivo simile ma distaccato è stato pensato anche per chi ha già un seggiolino per l’auto, e deve solo implementare l’allarme. Bisogna infatti dire con chiarezza che tutti i seggiolini omologati sono adeguati a trasportare i bambini in auto, e si possono installare eventuali allarmi ulteriori. Questi dispositivi salvavita infatti sono soltanto allarmi, non hanno bisogno di omologazione e non modificano l’omologazione dei seggiolini che già avete installato sull’autovettura. Il cuscino di allarme o la clip per cinture di sicurezza non inficiano il funzionamento del seggilino, non sono correlate al funzionamento delle cinture di sicurezza, ma sono semplici allarmi per non dimenticare il bambino in auto una volta spenta l’autovettura.

Quali dispositivi antiabbandono per seggiolini si possono acquistare?

La notizia delle multe (salate, da 81 a 326 euro, con 5 punti tolti dalla patente) ha portato ad una corsa verso l’ordine dei dispositivi antiabbandono. Ne esistono di diverse forme e di diverse case produttrici. Noi ne abbiamo visti e valutati 4 differenti. Se dovete quindi adeguare un vostro seggiolino alla nuova normativa e non volete acquistare un (costoso ndr) seggiolino nuovo, ecco cosa potreste utilizzare:

Tippy Smart Pad

E’ un cuscino antiabbandono universale con un sensore bluetooth che si collega direttamente all’app sullo smartphone. Usa due sensori. Un primo sensore di pressione indica se è presente un bambino o meno sull’auto. Un secondo sensore di prossimità invece indica se il telefono cellulare si sta allontanando o meno dal bambino. In caso di allarme dopo 60 secondi vengono inviati messaggi (servizio a pagamento) verso 5 persone differenti.

Chicco Bebècare

Il dispositivo antiabbandono di Chicco è una clip universale da applicare sulle cinture di sicurezza del seggiolino. Si aggancia anch’esso all’app chicco, e permette di contattare diversi numeri di emergenza in caso di abbandono. Una volta posizionato il bambino e allacciate le cinture, si chiude l’accessorio. Se ci si dimentica il bambino in auto, parte in automatico dopo 40 secondi un allarme sul telefono cellulare del guidatore. Come il precedente dispositivo (anche in questo caso a pagamento) viene inviato un messaggio all’account di famiglia con l’ultima posizione gps del bambino.

Steelmate Babybell

Lo Steelmate è fra i più semplici sensori in circolazione. Il funzionamento è simile ai precedenti, ma a differenza di questi grazie ad un allarme che si installa sulla presa accendisigari, l’allerta visiva ed acustica avviene non appena si spegne l’automobile. Ha anche un sistema di messaggistica che funziona collegando lo steelmate all’automobile.

E-Safety Beabè Confort

Anche questo dispositivo ha un cuscino antiabbandono universale che si posiziona sul seggiolino e che ha un sensore collegato con il bluetooth al cellulare del guidatore.

Remmy sensor safe

è l’unico dispositivo a filo presente sul mercato. Funziona con un allarme visivo e acustico che va staccato prima di far scendere il bambino dal seggiolino. L’allarme si attiva subito ed è collegato alla presa accendisigari.

Quanto costa il dispositivo antiabbandono?

Adesso veniamo però al tasto dolente, ovvero ai costi del dispositivo. Di punto in bianco, con poca informazione pregressa, tutte le persone che hanno un bambino sotto i 4 anni si troveranno a dover sborsare fra i 40 ed i 90 euro per un dispositivo di allertamento. Bisogna però ricordare che a livello normativo non esiste una omologazione per il sistema antiabbandono. Per riflettere su alcune storture però vorremmo segnalare una cosa. Se trasportare bambini di statura inferiore a 1.5 metri senza sedili assicurati con ritenute adeguate, oggi venite puniti con multe da 70 euro e 5 punti sulla patente. I seggiolini non omologati subiscono 74 euro di multa. La mancanza del dispositivo anti-abbandono 86 euro.

In ogni caso, se vedete un bambino abbandonato in un’auto sfondate il finestrino e liberatelo!

I commenti sono chiusi.