Soccorritore muore a Joannesburg mentre opera sulle macerie del Tongaat Mall

Un’ala del centro commerciale in costruzione Tongaat a Joannesburg, Sudafrica, è crollata in due riprese provocando morti e feriti tra i soccorritori che erano giunti sulla scena. Il cantiere nel quale è avvenuto il crollo è tuttora pericoloso, ma le squadre cinofile della polizia stanno setacciando comunque le macerie alla ricerca di eventuali intrappolati.

Mandy Govender, portavoce della polizia ha reso noto il bilancio del crollo, confermando un morto e 29 persone ferite ricoverate in ospedale: ancora incerto il numero dei dispersi, alcuni temono che possano essere 50 gli intrappolati sotto le macerie. Nella zona interessata il traffico è andato in tilt e i soccorsi hanno dovuto farsi largo nelle strade congestionate. Sono al lavoro sulla scena del crollo anche le squadre di soccorso dell’Università di Durban, con la loro dotazione di attrezzatura hi-tech specializzate nella localizzazione di persone intrappolate da crolli e calamità naturali.

I commenti sono chiusi.