Speleologa salvata, ecco il video dell’operazione

Il CNSAS recupera la speleologa infortunatasi a -150m nella grotta LO 223
Il CNSAS conclude con successo il recupero della speleologa infortunatasi a -150 mAggiornamento 10 gennaio 2016 – ore 07:40Si sono concluse le operazioni di recupero di E.C., la speleologa bresciana di 37 anni che ieri pomeriggio si era infortunata presso la grotta “Omber en banda al bus tra le taere de la vai surde a matina” (LO223) presso Serle sulle Alpi bresciane.

I tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologicoappartenenti alla IX Delegazione di Soccorso Speleologico del Soccorso Alpino e Speleologico Lombardo, coadiuvati da due medici del CNSAS specializzati in interventi in ambiente ostile, hanno portato la barella all’ingresso della grotta alle ore 07:35.

I medici del CNSAS stanno ora valutando le condizioni dell’infortunata in una tenda allestita all’esterno della grotta prima di affidarla ai sanitari del 118 che la trasporteranno in ospedale per le ulteriori cure.

Filmati dell’intervento realizzato dal CNSAS

I commenti sono chiusi.