Studente in arresto cardiaco salvato dal professore

Un 17enne in arresto cardiaco durante l’ora di ginnastica è stato soccorso dal professore che gli ha praticato un massaggio cardiaco in attesa dell’ambulanza.

TARANTO – Una storia a lieto fine quella di un 17enne che, durante l’ora di ginnastica, improvvisamente si è accasciato al suolo in stato di incoscienza e senza più battito. Il professore di scienze motorie, che ha notato la scena, è accorso immediatamente dal ragazzo e ha constatato l’arresto cardiocircolatorio.

Immediatamente ha allertato il 118 e ha iniziato l’RCP, mantenendola per circa 9 minuti, grazie anche alle indicazioni della Centrale Operativa 118 di Taranto. Sul posto arrivarono due equipaggi del 118 mandati in codice rosso composti da due infermieri e un medico. Il ragazzo viene defibrillato e il suo cuore riprende a battere. Successivamente viene stabilizzato e trasportato in ospedale, dove si sveglia, senza conseguenze neurologiche.

Arresto Cardiaco: l’importanza dei corsi salvavita

Le manovre salvavita e i corsi di Primo Soccorso salvano! L’insegnamento nelle scuole è molto importante. Questa storia è la prova tangibile che seguire corsi BLS e BLSD è di straordinaria importanza. Imparare a scuola il Primo Soccorso contribuisce a ridurre le morti evitabili.

È importante conoscere le manovre di RCP ed è importante rendersene conto, poiché questo è il primo passo per contribuire attivamente a rendere paesi, centri urbani, bar, ristoranti, supermercati e qualsiasi altro luogo, posti sicuri. Il defibrillatore è importante, ma essere attivamente presenti e riuscire a praticare un massaggio cardiaco in attesa che arrivino i soccorsi, può fare veramente la differenza tra la vita e la morte.

 

I commenti sono chiusi.