Vaccinazione anti Covid, in Italia superata quota 800 mila persone vaccinate

La vaccinazione anti Covid procede a ritmi serrati, con qualche intoppo (Regioni che terminano le scorte senza averne ricevute di nuove) ma con buona cadenza.

Volendo fare una metafora calcistica un po’ vintage, una progressione alla Toninho Cerezo, indimenticato campione brasiliano dall’andatura finto-lenta, che però ti trovavi in un attimo sotto porta.

Vaccinazione anti Covid, le regioni virtuose

In testa per percentuale di dosi somministrate spicca la Regione Campania del governatore De Luca, con un ottimo 77,7%, seguita dall’Umbria con il 69,8% e dal Veneto di Luca Zaia con il 68,8%.

Una buona notizia soprattutto nel terzo caso, dato il recente grido dall’allarme lanciato dall’Ordine dei Medici di Venezia.

I dati relativi alla vaccinazione anti Covid si riferiscono alle 10 e 28 di oggi, 13 gennaio 2021, e risultano vaccinate 800.730 persone in Italia.

Il Report Vaccini aggiorna costantemente i dati sulla vaccinazione anti Covid

È quanto emerge dal Report Vaccini online del ministero della salute e del Commissario straordinario per l’emergenza CoViD-19.

Tra i vaccinati sono 492.048 le donne e 303.122 gli uomini. Rispetto alle dosi consegnate, in testa per percentuale di quelle somministrate la Regione Campania con il 77,7%, seguono Umbria con il 69,8%, e il Veneto con il 68,8%.

Quanto alle vaccinazioni per categoria, abbiamo gli operatori sanitari a quota 625.861, il personale non sanitario a 116.236 e gli ospiti delle Rsa a 58.633. Fanalino di cosa la Calabria con il 32,5%.

Per approfondire:

Il dg dell’Ausl Bologna Paolo Bordon: troppi assembramenti, i contagi da Covid aumenteranno a fine mese

Covid, Speranza: “L’epidemia si espande, verso nuovi divieti di spostamento”

Fonte dell’articolo:

Agenzia Dire

I commenti sono chiusi.