Australia, la società biotech Ena Respiratory annuncia spray nasale efficace contro diffusione del coronavirus

Ena Respiratory ha annunciato stamane di aver pubblicato uno studio, per ora relativo a test su animali, riguardante uno spray nasale. Quest’ultimo si è dimostrato molto efficace nell’anafilassi contro COVID-19: la sua attività di miglioramento del sistema immunitario, inizialmente sviluppato in un’ottica antinfluenzale, sta agendo favorevolmente anche contro il coronavirus.

Uno studio sui furetti ha mostrato che il prodotto denominato INNA-051, che potrebbe essere utilizzato come complementare ai vaccini, ha abbassato i livelli del virus che causa il Covid-19 fino al 96%, ha affermato la società.

Lo studio è stato condotto dall’agenzia governativa britannica Public Health England.

Ena Respiratory ha dichiarato che sarebbe pronta a testare INNA-051 in studi sull’uomo in meno di quattro mesi.

CORONAVIRUS SOTTO CONTROLLO CON UNO SPRAY NASALE? SCOPRIAMO ASSIEME INNA-051

Il nuovo prodotto, INNA-051, sviluppato dalla società biotecnologica australiana Ena Respiratory, ha ridotto la replicazione virale fino al 96% in uno studio gold-standard sugli animali condotto dal professor Miles Carroll, vicedirettore della Public Health England (PHE) e pubblicato oggi sul sito di ricerca biomedica pre-pubblicazione, bioRxiv.

Il composto INNA-051 agisce stimolando il sistema immunitario innato, la prima linea di difesa contro l’invasione di agenti patogeni nel corpo.

Aumentando la risposta immunitaria in questo modo con INNA-051 prima dell’infezione, la capacità del virus COVID-19 di infettare gli animali e replicarsi è stata drasticamente ridotta, come dimostrato dallo studio PHE.

Lo studio fornisce la prova che INNA-051 può essere utilizzato come metodo autonomo di terapia preventiva antivirale, complementare ai programmi di vaccinazione.

“Siamo rimasti sbalorditi dall’efficacia del nostro trattamento”, ha affermato il dott. Christophe Demaison, amministratore delegato di Ena Respiratory.

“Aumentando la risposta immunitaria naturale dei furetti con il nostro trattamento, abbiamo assistito a una rapida eradicazione del virus”.

SPRAY NASALE CONTRO IL CORONAVIRUS, I FONDI DESTINATI ALLO SVILUPPO DEL PROGETTO

L’azienda ha raccolto 11,7 milioni di A $ (11,4 milioni di dollari statunitensi) per lo sviluppo dello spray.

L’azienda sta cercando urgentemente ulteriori finanziamenti per accelerare lo sviluppo clinico e la distribuzione globale dello spray nasale.

“Questo è uno sviluppo significativo poiché il mondo si affretta a trovare una soluzione per fermare la trasmissione di COVID-19 e l’infezione delle popolazioni a rischio”, ha dichiarato il professor Roberto Solari, specialista respiratorio, consulente di Ena Respiratory e visiting professor all’Imperial College di Londra.

“La cosa più eccitante è la capacità di INNA-051 di ridurre significativamente i livelli di virus nel naso e nella gola, dando speranza che questa terapia possa ridurre la trasmissione di COVID-19 da parte di persone infette, in particolare quelle che possono essere presintomatiche o asintomatiche e quindi inconsapevoli di essere infettive “, ha concluso il professor Solari.

Gli autori dello studio includono scienziati di Public Health England (PHE), Ena Respiratory e importanti organizzazioni di ricerca australiane, l’Hunter Medical Research Institute, Newcastle e l’Università di Melbourne.

PER APPROFONDIRE:

FEDERFARMA ANNUNCIA: MANCANO 1,25 MILIONI DI DOSI DI VACCINO INFLUENZALE

FONTE DELL’ARTICOLO:

SITO UFFICIALE DI ENA RESPIRATORY

I commenti sono chiusi.