Autorità  inglesi: controlli a tappeto sulla carne di cavallo

Scattano i controlli per le autorià d’oltremanica;  la carne di cavallo deve essere vagliata con grande accuratezza e nei minimi particolari. Secondo Catherine Brown, addirittura ci troviamo di fronte ad una situazione sconvolgente. La leader della Fsa, l’autorità che controlla i servizi alimentari nel Regno Unito, ci è andata giù pesante dopo i recenti scandali di alcune hamburger di Tesco vendute come carne di manzo che in realtà erano ‘intrise’ di altri ‘ingedienti’, tra cui carne di cavallo.

Nel mini scandalo alimenare ci è finita dentro anche Findus, che non ha potuto far altro che esprimere un imbarazzante ‘mea culpa’ di fronte ai media che hanno sollevato in questi giorni il polverone a proposito di una confezione di lasagne, di carne di cavallo peraltro. La confezione però, analizzata con cura, ha fatto rilevare agli esperti dosi di carne equina all’interno della stessa pari al 100%, insomma un abominio secondo le autorità britanniche.

Secondo Fsa si tratterebbe proprio di una contaminazione dei prodotti assolutamente non casuale, un disegno ben preciso di un’organizzazione cirminale volta alla contraffazione dei prodotti alimentari che ha potuto operare tranquillamente dati gli scarsi controlli effettuati nei mesi precedenti. 

I commenti sono chiusi.