Autovelox illegittimi. A Firenze si inizia ad eliminarli

Il Comune di Firenze elimina gli autovelox nascosti e quelli che sono stati piazzati in luoghi dove è vietato. Già nel maggio scorso la Corte Costituzionale li aveva bocciati, da qui in poi si procede alla vera e propria eliminazione. Al suo posto dovrebbe entrare in campo sui viali di circonvallazione l‘onda verde semaforica, nuovo sistema  per combattere l’eccesso di velocità.

Come? Attraverso il coordinamento degli impianti semaforici, agli utenti della strada viene raccomandata la velocità da tenere per trovare tutti i semafori verdi. La strada più veloce diventa automaticamente anche quella più sicura, senza bisogno di premere troppo sull’acceleratore, o al contrario procedere atropo lentamente; per fare il percorso in fretta è sufficiente seguire l’indicazione della velocità adatta.

L’Onda verde semaforica appena attivata fa parte delle azioni di ingegneria previste dal piano strategico per la sicurezza stradale, per il momento a Firenze, poi chissà…  che hanno l’obiettivo di salvare vite umane e ridurre il numero dei feriti gravi. Naturalmente si levano critiche anche all’onda semaforica che, pare, non terrebbe conto degli inevitabili intralci sulle strade dovuti a pedoni, biciclette e ostacoli vari, che inevitabilmente complicano la viabilità rallentandola.

L’abolizione dell’autovelox va presa di per sé come una buona notizia, anche se si fa strada il sospetto che l’iniziativa abbia a che fare con la propaganda elettorale. Chi vivrà, vedrà, soprattutto se ci sarà un seguito in altre città italiane.

 

I commenti sono chiusi.