Coronavirus, a Bologna scatta l’obbligo di mascherina nel weekend

Coronavirus, a Bologna obbligo di indossare la mascherina dalle 18 di venerdì alla mezzanotte di domenica: si parte dal prossimo weekend

Obbligo di mascherina all’aperto dalle 18 di venerdì alla mezzanotte di domenica. Prorogata la chiusura di piazza San Francesco.

Ed estesa fino a giugno l’esenzione dalla tassa per l’occupazione di suolo pubblico per i dehors dei locali.

È la decisione condivisa oggi dalla Giunta del Comune di Bologna e annunciata dal sindaco Virginio Merola questa mattina a margine di una conferenza stampa a Palazzo D’Accursio.

L’ordinanza sulle mascherine entra in vigore da questo fine settimana.

CORONAVIRUS A BOLOGNA, MEROLA SPIEGA L’ORDINANZA: “TROPPO RILASSAMENTO”

“Faccio appello ai bolognesi per comprendere che questa è una misura preventiva, perché siamo all’ultimo miglio e abbiamo buone speranze sulla primavera 2021 di trovare il vaccino.

Quindi siamo tutti chiamati a questo ennesimo sforzo di responsabilità, perché non ci possiamo permettere di rilassarci proprio all’ultimo momento”.

Così il sindaco Merola spiega le ragioni alla base dell’ordinanza annunciata questa mattina, con cui da venerdì si applicherà l’obbligo di mascherina all’aperto per tutto il fine settimana nel centro storico.

“La situazione dei contagi a Bologna e in Emilia-Romagna ci mette al riparo per ora da situazioni drammatiche- sottolinea Merola- c’è tuttavia un rilassamento nei comportamenti, soprattutto all’aperto, che è sotto gli occhi di tutti“.

Inoltre, “la stagione invernale è alle porte- segnala il sindaco- quindi le scelte di prevenzione vanno fatte ora”. Il contagio, continua Merola, “si sta diffondendo soprattutto in ambito familiare, dovuto al fatto che alcuni di noi portano in casa comportamenti scorretti tenuti fuori casa”.

SCUOLA, A BOLOGNA LA SITUAZIONE DEL CORONAVIRUS E’ SOTTO CONTROLLO

Anche i dati che arrivano dalle scuole, “dove la situazione è sotto controllo- precisa il sindaco- ci dicono che i casi riguardano soprattutto le superiori, ma sono contagi avvenuti all’esterno delle scuole e quindi relative a comportamenti dei più giovani nella vita di tutti i giorni”.

Per questo Merola ha deciso per l’obbligo di mascherina all’aperto nel weekend.

L’ordinanza, in vigore da questo venerdì, sarà condivisa nella riunione del Comitato per l’ordine pubblico di giovedì alle 18.

“Col comitato e la Prefettura discuteremo come garantire gli adeguati controlli su questo provvedimento”, spiega il sindaco.

Che poi aggiunge: “È necessario sollecitare locali, ristoranti e uffici perché sia ripristinata e applicata in maniera capillare la raccolta della generalità di clienti e avventori. I controlli già in atto anche su questo saranno intensificati.

Sottolineo che è importante chiedere i dati personali e far firmare i moduli, perché la responsabilità personale va richiamata.

Quindi conto molto sulla collaborazione degli esercenti”. Insieme all’obbligo di mascherina, verrà prorogata la chiusura di piazza San Francesco (l’ordinanza scade domani, il 30 settembre) e viene prolungata fino a giugno l’esenzione della tassa di occupazione di suolo pubblico per i dehors.

“Si stanno dimostrando molto utili- spiega il sindaco- per l’importante funzione di presidio sociale, come alternativa agli assembramenti e come misura di controllo”.

L’esenzione fino all’estate, aggiunge Merola, permetterà agli stessi locali “di avere il tempo di riqualificare il loro spazio esterno”.

PER APPROFONDIRE:

COVID-19, I VERTICI DELLA SCUOLA NON CI STANNO: CONTAGI IN CLASSE? MA GUARDATE PIAZZA MAGGIORE!

FONTE DELL’ARTICOLO:

AGENZIA DIRE

I commenti sono chiusi.