COVID-19 in Francia. Il governo Castex: Parigi è di nuovo zona "rossa"

COVID-19 in Francia . Il governo francese ha dichiarato Parigi e la zona delle Bouches-du-Rhone intorno a Marsiglia, sulla costa mediterranea, come zone “rosse” ad alto rischio di infezione da coronavirus.

 

COVID-19 IN FRANCIA, LA DECISIONE DOPO DUE SETTIMANE DI AUMENTI DI CONTAGI

Il decreto è stato emanato oggi, e classifica le due aree, fortemente turistiche, come “zone di circolazione attiva” per il coronavirus.

La decisione, un po’ come accade in Italia, consente ai Prefetti di adottare le misure di restrizione, per esempio di chiusura di ristoranti, mercati, discoteche, molto più stringenti.

Il decreto conferisce anche alle autorità locali il potere di limitare la circolazione di persone e veicoli, di limitare l’accesso ai trasporti pubblici e ai viaggi aerei, di limitare l’accesso agli edifici pubblici (quelli di culto inclusi) e di chiudere alcuni stabilimenti ad alto rischio di contagio.

La misura segue un forte aumento delle infezioni da Covid-19 nelle ultime due settimane.

FRANCIA, MISURE ANTI COVID-19 STRINGENTI: LA MASCHERINA E’ OBBLIGATORIA IN MOLTE SITUAZIONI

Già lunedì 10 agosto la Direzione generale della Salute aveva riferito che “la circolazione del virus si sta intensificando, soprattutto tra i giovani e in alcune regioni, nelle metropoli di Parigi e Marsiglia”.

Indossare la maschera è già obbligatorio dal sabato in diversi quartieri trafficati di Marsiglia e dal lunedì nelle “zone ad alta concentrazione di persone” della capitale.

PER APPROFONDIRE:

COVID-19, IL MINISTERO DELLA SALUTE: TEST RAPIDI PER CHI RIENTRA DA MALTA, CROAZIA, GRECIA E SPAGNA

FONTE DELL’ARTICOLO:

SITO UFFICIALE DEL GOVERNO FRANCESE

I commenti sono chiusi.