Dichiarato morto, risorge dopo 45 minuti

Ci troviamo a West Carrollton, nell’Ohio. Un uomo dichiarato morto, dopo che il suo cuore ha smesso di battere per 45 minuti, torna in vita tra lo stupore dei medici che non riescono a trovare una spiegazione dell’accaduto.

Il protagonista è il trentasettenne meccanico Tony Yahle che, dopo addirittura 5 giorni dall’incredibile guarigione, è stato dimesso dall’ospedale. Queste le parole del Dr. Raja Nazir, che ha seguito Tony durante il suo decorso in ospedale: “Durante la mia lunga carriera, non ho mai visto nessuna persona dichiarata morta tornare in vita. Ora posso invece dire di averlo visto.

La cosa strana è che non è stata trovata nessuna particolare deformazione nel suo cuore; pare che possa essere stata tutta colpa di un’infezione virale.

Lawrence, il figlio di Yahle, ammette di essere andato a parlare al padre prima che quest’ultimo tornasse in vita: “Sono andato da lui e gli ho detto: papà, non morirai oggi! Dopodiché sono rimasto con lui per una manciata di secondi, prima di tornare dai miei famigliari. Ma a quel punto mio padre ha cominciato a dare i primi segni di vita.

Un storia davvero incredibile, questa che ci giunge dall’America, che dimostra come i miracoli a volte possano realmente accadere.

I commenti sono chiusi.