Emergenza COVID-19, infermieri emergenza SIIET: tende in prossimità del Pronto Soccorso. Scelta utile?

La seconda ondata dell’emergenza COVID-19 ha determinato anche una riflessione sulle soluzioni adottate in Fase 1 della pandemia, per capire quali procedure abbiano funzionato e quali no. La Società Italiana Infermieri Emergenza Territoriale SIIET hanno pubblicato un’analisi a firma Francesco Bez e Enrico Lucenti sulle tende allestite in prossimità del Pronto Soccorso.

“Durante il periodo di Emergenza Covid-19 (“prima ondata”) – scrivono i due autori nell’incipit – numerosi presidi ospedalieri si sono dotati di strutture attendate da posizionare in prossimità degli ingressi dei Servizi di Pronto Soccorso; attualmente (a fronte della “seconda ondata”) appare opportuno fare alcune riflessioni e porre l’attenzione sulla reale utilità di queste strutture “accessorie”.

A giustificare ulteriormente la necessità di una rivalutazione pesa anche la situazione che si sta verificando, in questi giorni, diffusamente su tutto il territorio nazionale dove i Pronto Soccorso risultano spesso intasati dalla popolazione che si presenta con sintomi riconducibili a Covid-19 o comunque per richiedere di essere sottoposti a tampone e conseguente certificazione (spesso richiesta dai datori di lavoro), nonostante gli inviti a rivolgersi ai medici di medicina generale, questa situazione ovviamente comporta una ricaduta e rallenta notevolmente l’attivata normale dei servizi d’urgenza allungando i tempi d’intervento e di prestazione, talvolta con conseguenze drammatiche come successo recentemente in Puglia.

Situazione quindi completamente diversa da quanto si assisteva nella prima fase, dove le sale di attesa si mostravano spesso deserte con una affluenza minima”.

Il testo pubblicato da Società Italiana Infermieri Emergenza Territoriale SIIET in versione integrale:

Tende scelta utile_

Per approfondire:

118 ed infermieri, ha compiuto un anno la Società Italiana di Emergenza Territoriale: tanti auguri, SIIET!

Infermieri: sui tamponi garantire massima sicurezza a pazienti COVID-19. “No” a tamponi effettuati da Oss

Fonte dell’articolo:

Sito ufficiale Società Italiana Infermieri Emergenza Territoriale SIIET in versione integrale

I commenti sono chiusi.