Esodo, guida corretta e sicurezza: la Polizia Stradale e l’impegno per ridurre gli incidenti

Sicurezza fa rima con Polizia Stradale, ecco perché la campagna #seisicuro è stata fondamentale nell’estate dell’esodo 2019

Per il periodo dell’esodo vacanziero la Polizia Stradale ha svolto diverse campagne di sensibilizzazione e di azione per ridurre i rischi legati alla guida non corretta. Grande collaborazione da parte di Autostrade per l’Italia e da parte dei cittadini.

I temi della campagna #seisicuro

Un ragazzo che sbaglia strada perché guida in stato di ebbrezza e arriva in un paesino inesistente, Ribosca, dove sarà costretto a lavorare duramente in una fattoria; una moglie ansiosa che non rispetta i limiti di velocità e arriva a casa prima del marito, causando uno spiacevole qui pro quo con il vicino di casa ed un giovane che tenta di leggere un sms inviato dalla fidanzata mentre guida, rischiando di incappare in una serie di vicissitudini che lo porteranno a partire per la legione straniera.

Sono stati questi i tre soggetti della campagna di comunicazione della Polizia di Stato, realizzata con Autostrade per l’Italia sulle principali emittenti televisive e radiofoniche e sulla stampa, oltre che su web e social, ha intrattenuto il pubblico durante il periodo dell’esodo vacanziero. Uso non corretto dello smartphone, eccesso di velocità e mancato uso delle cinture di sicurezza, utilizzo di alcool e di droghe rappresentano i tre comportamenti scorretti e pericolosi che, secondo le più recenti statistiche, sono le principali cause di incidentalità tra strade e autostrade.

Guidare in sicurezza non è solo importante, è fondamentale!

La campagna, grazie all’ironia del testimonial Dario Vergassola, ha informato gli automobilisti sui gravi rischi in cui può incorrere chi guida in modo non corretto e senza rispettare le regole, creando una forte immedesimazione tra l’esperienza dei protagonisti degli spot e quella degli italiani alla guida. Un mix di informazioni di servizio e di mini-racconti che, per la prima volta, ha usato il linguaggio dell’ironia per comunicare tematiche così rilevanti per la sicurezza stradale. E sembra che gli italiani abbiano seguito la campagna di informazione. Sulla rete di Autostrade per l’Italia fino alla prima settimana di settembre, presso le principali Aree di Servizio sarà possibile incontrare una vera e propria “carovana” grazie alla quale gli agenti della Polizia Stradale e il personale di ASPI forniranno una serie di servizi di caring per gli automobilisti: dall’assistenza sanitaria di primo livello – praticata da medici della Croce Rossa – a informazioni del traffico in tempo reale, da notizie e consigli per una guida sicura alla distribuzione di materiale informativo viaggiare senza rischi.

Presso il Pullman Azzurro della Polizia di Stato e il camper di Autostrade per l’Italia adulti e bambini potranno inoltre compilare un quiz digitale sulla guida sicura, ricevendo in dono un etilometro e una borraccia termica. In alcune Aree di Servizio sarà anche offerto il servizio gratuito di lavaggio dei cristalli e dei fanali, uno dei primi requisiti per guidare in sicurezza. Il tour #SEISICURO della Polizia Stradale e di ASPI toccherà 19 aree di servizio. Il calendario e tutte le tappe sono scaricabili da www.poliziadistato.it e www.autostrade.it

Noi abbiamo incontrato la prima tappa di questa carovana nell’Area di Sosta di Caserta, ed ecco le immagini.

I commenti sono chiusi.