L’attività dei primi sei mesi del NUE112 a Milano

In Italia esistono ancora diversi numeri per l’emergenza. Attraverso l’Azienda Regionale Emergenza Urgenza (AREU), Regione Lombardia ha avviato il progetto “Emergenza 112”, che prevede la possibilità di usare un unico numero d’emergenza (NUE), il 112, così come avviene negli Stati europei più avanzati, dove è attivo un unico servizio di ricezione delle chiamate di soccorso. I vari numeri dell’emergenza (112,113,115 e 118) continuano a essere attivi, ma tutte le richieste di soccorso confluiscono in un’unica Centrale Operativa(PSAP1), qualsiasi numero di emergenza il chiamante abbia composto. Gli operatori del NUE localizzano il chiamante, individuano l’esigenza di soccorso e smistano le chiamate (corredate con la scheda dei dati raccolti) all’ente competente per la gestione dell’evento (PSAP2) sia per funzione che per territorio: Arma dei Carabinieri, Polizia di Stato, Vigili del Fuoco, Emergenza Sanitaria. Ecco cosa è successo nel primo semestre di attività a Milano.

 

[document url=”http://www.areu.lombardia.it/documents/11064/16841/NUE+112+MI+-+Primo+semestre+2014.pdf/124bf038-01f3-4241-94af-186218add747″ width=”600″ height=”820″]

I commenti sono chiusi.