Safe Nomination, la Croce Rossa contro l’autodistruzione dei ragazzi

ROMA – Se è così bello sfidarsi a bicchierate d’alcol e a scherzi idioti, non è altrettanto piacevole estrarre dalle lamiere delle auto persone ferite o morte, per poi tentare di consolare i parenti in lacrime che piangono la perdita di un figlio. Il messaggio è forte e lo è anche il concetto che i giovani della Croce Rossa Italiana stanno diffondendo sui social media. Sono partite anche in Italia le #safenomination, le sfide positive che combattono contro il meccanismo perverso delle #neknomination (il “gioco” di bevute che porta tantissimi giovani a lanciarsi sfide alcoliche in cui si ubriacano fino a svenire o fino al coma etilico). E a sfidare i giovani in questo modo sono proprio i volontari, quelli che tutti i giorni e tutte le notti sono sulle strade e vicino alle discoteche, chiamati per salvare la vita a dei ragazzi che, spesso per incoscenza, partecipano a queste sfide degenerate e distruttive. Il messaggio è chiaro: se vuoi fare qualcosa di coraggioso ed eroico, perché non provi a sensibilizzare i tuoi amici sull’importanza della sicurezza stradale?

 

 

 

 

 

I commenti sono chiusi.