Se perdi il naso lo ricostruiamo sul tuo braccio

Se perdi il naso un solo braccio può servire per la ricostruzione dell’importante organo olfattivo; si intende ovviamente quando l’importante organo sensoriale per circostanze spiacevoli può non essere più utilizzabile. Lo hanno detto questo inverno un gruppo di scienziati londinesi al Daily Mail che hanno effettuato un’operazione del tutto particolare su un uomo inglese di 56 anni che aveva perso il naso a causa di un tumore.

Gli scienziati hanno dunque ricostruito il naso dello sfortunato signore attraverso le cellule staminali presenti sul suo braccio, una volta pronto, hanno dichiarato di poterlo rimettere al proprio posto con una certa tranquillità, ha aggiunto sempre al Daily Mail, Alex Seifalian, uno degli scienziati che sta lavorando a questo rivoluzionario progetto 

il naso del paziente originariamente era lievemente piegato verso sinistra cosi’ gli abbiamo chiesto se voleva il nuovo naso perfettamente diritto, ma lui ci ha detto di no: lo voleva esattamente uguale all’altro

Insomma pare proprio che la tecnologia sia arrivata a poter ricostruire alcuni organi con tecniche davvero prodigiose.

Per realizzarlo i ricercatori hanno scattato delle foto ed effettuato una serie di esami con lo scopo preciso di ricreare un modello perfetto del vecchio naso, il tutto, condito da un materiale sintetico che ha funzionato da intelaiatura iniziale. L’obiettivo e’ stato poi quello di permettere alle cellule staminali di  espandersi su tutta la struttura appena ricreata. Una volta rimosso lo stampo, il nuovo naso e’ stato messo in un bioreattore, immerso in sostanze nutritive  capaci di stimolare le ‘cellule bambine’ fino a trasformarle in cartilagine.

Tra circa tre mesi dal giorno dell’operazione, la ‘strana sporgenza’ sul braccio di questo paziente, hanno così sostenuto gli scienziati, una volta messa al posto giusto sarà sufficientemente pronta e collaudata per riprendere la propria funzione olfattiva.

I commenti sono chiusi.