Shanghai oscurata dall’inquinamento. E’ allarme

Quello che è negli occhi dei cittadini di Shanghai sembra quasi lo scenario del film horror “Silent Hill“. Una coltre di nebbia fitta e quasi surreale aleggia tra le strade e soprattutto nel cielo della megalopoli cinese. Quello che spaventa le autorità cinesi, ma anche molti esperti in tutto il mondo, è che questa nebbia non sia altro che smog.

Le polveri sottili pm 2,5 sono arrivate addirittura ad una concentrazione di 509 microgrammi per metro cubo, superando il limite di 500 nella scala Air Quality Index dell’Epa. Le scuole sono state chiuse per salvaguardare almeno la salute dei bambini. Lecito è chiedersi se la Cina possa continuare a inquinare l’ambiente in questo modo.

I commenti sono chiusi.