Vaccino COVID-19, in Brasile muore volontario della sperimentazione di AstraZeneca-Oxford: il test prosegue

Brasile, vaccino per il COVID-19: una pessima notizia sia per il povero individuo coinvolto che per le speranze legate al vaccino contro il coronavirus. L’Agenzia Nazionale Brasiliana di Sorveglianza Sanitaria (ANVISA) ha infatti annunciato mercoledì che un volontario in una sperimentazione clinica del vaccino COVID-19 sviluppato da AstraZeneca e dall’Università di Oxford è morto, ma ha detto che la sperimentazione continuerà.

Non è stato subito chiaro se il volontario abbia ricevuto il vaccino o il placebo.

Il regolatore ha detto però che il test del vaccino sarebbe continuato, e non ha fornito ulteriori dettagli sulla morte del volontario, facendo appello ad una doverosa e comprensibile riservatezza medica di coloro che sono stati coinvolti nella sperimentazione.

COVID-19 in Brasile: Oxford ha confermato che continuerà i test:

“A seguito di un’attenta valutazione di questo caso in Brasile, non ci sono state preoccupazioni circa la sicurezza della sperimentazione clinica, e la revisione indipendente in aggiunta al regolatore brasiliano hanno raccomandato che la sperimentazione dovrebbe continuare”, ha dichiarato l’università britannica.

L’Università Federale di San Paolo, che sta aiutando a coordinare la terza fase della sperimentazione clinica del vaccino in Brasile, ha puntualizzato che il volontario era brasiliano.

La CNN Brasil ha riferito che il volontario era un uomo di 28 anni che viveva a Rio de Janeiro, ed è morto a causa delle complicazioni del COVID-19.

COVID-19, anche in Brasile è corsa al vaccino tra Brasile e UK

Il governo brasiliano ha già in programma di acquistare il vaccino e di produrlo presso il proprio centro di ricerca biomedica Fiocruz a Rio de Janeiro, mentre un vaccino concorrente del Sinovac cinese è in fase di sperimentazione presso il centro di ricerca dello stato di San Paolo, l’Istituto Butantan.

Più di 155.000 persone in Brasile sono morte a causa del COVID-19, il secondo più alto numero di morti al mondo dopo gli Stati Uniti.

Il Brasile ha diagnosticato quasi 5,3 milioni di casi del virus, il terzo più alto al mondo dopo Stati Uniti e India.

Gli Stati Uniti hanno sospeso le sperimentazioni del vaccino di AstraZeneca, che ha sede nel Regno Unito, dopo che un paziente della sperimentazione britannica ha segnalato una grave malattia, in attesa di una revisione da parte della Food and Drug Administration (FDA) statunitense.

Fonti hanno detto all’agenzia di stampa Reuters il 20 ottobre che la sperimentazione statunitense potrebbe riprendere già questa settimana, dopo il completamento della revisione della FDA.

La FDA non ha risposto immediatamente alla richiesta di Al Jazeera di commentare se la morte del volontario brasiliano avrebbe influito sulla ripresa della sperimentazione negli Stati Uniti.

Per approfondire:

Coronavirus, l’epidemia cresce: 15.199 nuovi casi e 127 morti. A Palermo abbandonata neonata Covid+

Fonte dell’articolo:

Al Jazeera

I commenti sono chiusi.