Barça ou barsax. Senegal, tragedia al largo di Mbour: esplode imbarcazione, muoiono 150 migranti

Barça ou barsax. Migranti, una tragedia che ha costernato il Senegal: una piroga carica di migranti diretti in Spagna è esploso, all’altezza di Mbour.

A causa dell’esplosione 7 giovani, originari di Pikine, hanno perso la vita.

Purtroppo però i dispersi in mare sono molti di più e si dispera di trovarne in vita.

Circa 50 sono stati salvati dalla Anambé, una barca che si trovava nei paraggi, e dalla motovedetta della Marina nazionale del Senegal Ferlo.

Le ricerche degli altri occupanti prosegue, con tutte le difficoltà che si possono immaginare.

Barça ou barsax, e per 150 persone è stata morte

Nonostante manchi l’ufficialità, circa 150 esseri umani sono periti.

Il presidente del Senegal Macky Sall ha fatto le condoglianze alle famiglie dei migranti e ha promesso l’adozione di tutte le misure possibili.

La testata locale Dakaractu ha raccolto la testimonianza di uno dei sopravissuti, Dame Mbengue: «Sono uno dei migranti che si è imbarcato giovedì scorso, a bordo di una canoa a Mbour Téfess, per raggiungere la Spagna.

Un amico mi ha regalato il biglietto gratuitamente.

Quando sono iniziati i problemi meccanici in mare, dormivo.

Sono stati i miei compagni a svegliarmi.

A un certo punto il motore ha preso fuoco.

L’equipaggio sembrava essere riuscito a controllare le fiamme.

Ma qualcuna deve avere raggiunto le taniche di benzina.

C’è stata una potente esplosione.

Sono saltato in piedi per tuffarmi in mare, ho afferrato una lattina che galleggiava nell’acqua.

Sono stato salvato dai barcaioli che erano in zona.

Ci hanno caricati sulla loro canoa e ci hanno portato alla spiaggia di Yarakh, a Dakar.

Eravamo sette sopravvissuti.

La nostra destinazione finale era la Spagna.

Se ne avrò l’opportunità, tornerò a imbarcarmi».

Obiettivo Isole Canarie, “Barça ou barsax”

Le partenze in piroga per l’Europa sono piuttosto abituali, in Senegal.

Per definire il grado di determinazione, o disperazione, dei migranti, questi viaggi sono ribattezzati Barça ou barsax (Barcellona o morte): l’obiettivo è raggiungere le isole Canarie.

In Europa molti sono concentrati sulla tratta che congiunge le coste libiche a Lampedusa: la scorsa settimana la gendarmeria del Senegal ha fermato circa 400 partenti.

Per approfondire:

Migranti in fuga dall’Africa passando per le Canarie: la nuova rotta fa strage

Fonte dell’articolo:

Dakaractu

I commenti sono chiusi.