Cade bimbo dal cornicione, passante ex portiere lo acciuffa al volo

Un passato da portiere dilettante, un presente da eroe. Luigi Barbanera, 45 anni, ha compiuto la parata più importante della sua vita, acciuffando al volo il piccolo Ryan, 2 anni, sfuggito al controllo della madre e caduto dal secondo piano dopo essersi arrampicato sul cornicione. 

“Il destino mi ha fatto passare da quella strada a quell’ora – spiega l’eroe involontario – Così ho deciso che dovevo stare lì, fino alla fine, come se obbedissi a una voce dentro di me”. Luigi ha saputo mantenere il sangue freddo mentre tutto intorno si diffondeva il panico e i soccorritori non erano ancora giunti sul posto.

“Ho capito che il piccolo prima o poi sarebbe caduto e mi sono detto che toccava a me prenderlo. Mi sono piazzato sotto la finestra; per tanti anni ho giocato come portiere a calcio e chissà, anche quell’esperienza mi ha aiutato, ho chiesto a chi stava attorno di chiamare l’ambulanza e ho atteso immobile. Se devo dire la verità, in quel momento mi sentivo del tutto impotente, non sapevo nemmeno io cosa avrei fatto”. Invece la presa è stata efficace: sia l’uomo sia il bimbo sono stati trasportati all’ospedale per accertamenti, ma nell’urto hanno riportato solo escoriazioni superficiali.

 

I commenti sono chiusi.