Esercitazioni? Si, grazie. Com’è andata la gara della Croce Rossa in Emilia Romagna?

Domenica 14 luglio, le strade del comune di Toano (Reggio Emilia) si sono colorate di rosso. L’Appennino Reggiano è, infatti, stato scelto per ospitare le Gare Regionali di Primo Soccorso della Croce Rossa Italiana.

Il Comitato Regionale della Croce Rossa Italiana dell’Emilia-Romagna, in collaborazione con il Comitato di Toano, ha dato vita a uno degli eventi formativi più utili e importanti per i soccorritori, trasformando le strade del paese in un grande scenario di emergenza.

La giornata è iniziata alle 8 del mattino, con i saluti istituzionali e l’accoglienza delle squadre provenienti da tutta la Regione, presso il Cavola Forum di Toano. Lì si è poi conclusa nel pomeriggio con la premiazione della squadra del Comitato di Scandiano che si è particolarmente contraddistinta per competenza e sinergia aggiudicandosi il primo posto.

COME FUNZIONA UNA GARA REGIONALE DI PRIMO SOCCORSO?

Nulla è stato lasciato al caso, truccatori e simulatori della Croce Rossa hanno messo in scena sette ambientazioni, con diversi livelli di gravità, pericolo e condizioni ambientali. L’obiettivo era rendere il più realistica possibile la situazione d’emergenza e mettere alla prova chi ogni giorno si trova sul campo.

Ogni squadra viene addestrata sugli elementi di primo soccorso da un preparatore, coadiuvato da altre figure esperte nelle varie discipline: Full D, Diritto Internazionale Umanitario, Protezione Civile e SeP (servizio Psicosociale). – spiega Mario Ferrari, Presidente del Comitato di Toano, e aggiunge – Grande peso in questa preparazione ha l’esperienza e la bravura del Team Leader, riferimento importante per tutta la squadra, sia nella gestione dello scenario che nelle comunicazioni, in modo particolare con il Giudice Master. Naturalmente gli equipaggi in gara devono affrontare tutte le scene allestite, dove si trovano giudici qualificati per valutare il loro agire, trasformandolo in un punteggio convenzionale.”

La formazione è alla base dell’attività dei volontari della Croce Rossa, che si sottopongono a costanti aggiornamenti teorici e pratici “perché un addestramento costante, preciso e professionale garantisce tempestività delle decisioni nei momenti critici, adeguata risposta nei diversi scenari di emergenza e soprattutto sintonia tra i componenti della squadra” spiega il Dott. Giuseppe Schirripa, Delegato Tecnico Regionale della Croce Rossa per la tutela della salute e della vita.

Le Gare di Primo Soccorso sono anche un importante momento di confronto con i volontari di diversi comitati e territori, con i quali scambiarsi consigli e buone pratiche. Confronto ancor più proficuo quest’anno, con la partecipazione alle Gare di due squadre dalla Lombardia e dalla Toscana.

Il Comitato Regionale della Croce Rossa Italiana dell’Emilia-Romagna ringrazia il Comune di Toano per l’ospitalità, il Comitato di Toano per l’importante contributo dato all’organizzazione dell’evento, la cittadinanza che ha assistito alle Gare, e tutti i volontari che vi hanno preso parte e si sono impegnati dando prova di grande professionalità.

I commenti sono chiusi.