Incredibile salvataggio: uomo sopravvive tre giorni intrappolato sott’acqua

Solo, intrappolato in una nave affondata, senza cibo e acqua, al buio. Con i compagni morti tutt’intorno che diventavano cibo per i pesci e nessuna possibilità di salvezza. Il cuoco di bordo del rimorchiatore nigeriano Jacson4 dopo tre giorni di permanenza sott’acqua a 30 metri di profondità è stato salvato da un team di sommozzatori che stava esplorando il relitto per recuperare i cadaveri.

Dei 12 uomini dell’equipaggio, infatti, 11 sono annegati. Non Harrison Okene, miracolosamente sopravvissuto in una bolla d’aria intrappolata sottocoperta, che ha risposto ai segnali provenienti dall’esterno. Increduli, i sommozzatori hanno approntato il recupero del malcapitato, prevedendo anche una necessaria decompressione per evitargli problemi di embolie dopo la lunga permanenza sott’acqua. 

Nel claustrofobico video tutta la drammaticità del salvataggio e la professionalità dei sommozzatori: l’incredibile incontro con Okene avviene a 6:59

http://youtu.be/20v61nt7xdY

I commenti sono chiusi.