Misericordia di Elbasan, Albania. Una storia internazionale di amore per il prossimo

I soccorritori della Misericordia di Elbasan nascono grazie ad un dono di accoglienza, rispetto e amore reciproco. Da Montecarlo di Lucca alla Shqipëri, ecco come è nato questo progetto

Quella che ci apprestiamo a descrivere è una storia di passione e amore verso il servizio  per il prossimo nato 23 anni fa , quando uno dei tanti immigrati varcarono il confine italiano attraversando lo il mare con un gommone  per cercare lavoro e costruire nella nostra bella Italia un futuro roseo e più stabile della realtà di casa Albania.

Dall’Albania all’Italia: la storia di Alberth

ambulanze-misericordia-albania
Le ambulanze lucchesi verso l’Albania

Lui è Alberth confratello della Misericordia di Montecarlo da oltre dieci anni . Una vita regolare di famiglia e Misericordia , sia nel servizio sanitario sia in quello di Protezione Civile . Un uomo che è riuscito a farsi voler bene da tutti . Persona schietta e decisa ma allo stesso tempo concreto . E’ stata una notte di due anni fa che ha fatto scattare in Alberth e alla Misericordia di Montecarlo l’idea di costituire una Misericordia in Albania e più precisamente al Elbasan . Una notte quella dove la distanza fra l’Albania e L’Italia fu’ amplificata da un dolore familiare . Impossibilitati ad avere un’ servizio capillare come in Italia di medici , infermieri e soprattutto mezzi di soccorso ,una vicina  parente del confratello Alberth venne trasportata dall’abitazione all’ospedale di Elbasan con un mezzo di fortuna . Questo fu l’episodio scatenante di questo progetto diverso e grande come ci spiega il Governatore della Misericordia di Montecarlo , Mario Davini.

I soccorritori italiani a supporto degli amici albanesi

Progetto che è andato a toccare più problemi logistici e tecnici dovuti prettamente dalla differenza mentalità e giurisdizione che regola il servizio sanitario in Albania . Un’iniziativa questa che potrà essere di aiuto alla città di Elbasan che conta più di 141.000 abitanti , quarta città del paese per numero di abitanti ed importanza commerciale e storica nel centro del paese non lontana alla capitale Tirana. Progetto questo sposato dal Coordinamento delle Misericordie Lucchesi, Federazione Toscana Misericordie e Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia che già da tempo promuove l’espansione della cultura del soccorso sanitario di Misericordia in realtà diverse dall’Italia. Tra queste ricordiamo l’impegno e la gestione della Misericordia di Betlemme , in Palestina e della Misericordia Japan che ha sede a Tokio in Giappone.  

ambulanze della misericordia
le due ambulanze della Misericordia di Elbasan

La nascita della Misericordia di Elbasan

La sede della Misericordia di Elbasan è  all’interno dei locali della Parrocchia San Pio X, affidata all’Ordine dei Missionari di Don Orione, vicino al  Centro Pastorale e dalla Scuola Imelda Lambertini, gestita dalle Suore Domenicane della Beata Imelda. Questa zona dell’Albania ha una bassa presenza di cattolici e non esiste qui una Diocesi, la parrocchia fa parte della Amministrazione apostolica dell’Albania meridionale, guidata da S.E. Monsignor Giovanni Peragine.  Per iniziare l’attività di soccorso è stato necessario formare un piccolo gruppo di Soccorritori che potrà contare sul dono di due ambulanze provenienti dalle Misericordie di Montecarlo e di Dicomano entrambe Toscane. L’inaugurazione della Confraternita è stata effettuata sabato 14 settembre alla presenza di Mons. Giovanni Peragine, Amministratore Apostolico dell’Albania Meridionale, del Correttore Nazionale delle Misericordie Italiane Monsignor Franco Agostinelli, del Consigliere Nazionale Pier Luigi Ciari, delegato alle attività internazionali, del Consigliere Nazionale Alberto Corsinovi, delegato Area Emergenze Nazionale, e del Direttore dell’Area Emergenze Nazionale Gionata Fatichenti. Con loro il Governatore della Misericordia di Montecarlo Mario Davini ed il Sindaco Federico Carrara, insieme a buona parte dei Confratelli della Misericordia di Montecarlo. Insieme anche una delegazione di mezzi e volontari provenienti dalla Puglia. Presente il Presidente  della Federazione delle Misericordie di Puglia, Gianfranco Gilardi e diverse confraternite pugliesi.

Di: Alessandro Conti

I commenti sono chiusi.