Parma, in servizio i primi specialisti in emergenza-urgenza d’Italia

PARMA (Fonte Repubblica.it) – Pochi minuti per decidere, tanti pazienti da visitare. E poi i rapporti con i colleghi, i familiari, gli infermieri. E’ la giornata tipo di un turno di 12 ore al Pronto soccorso dell’ospedale Maggiore.

Ma da oggi c’è un’arma in più: in nosocomio sono arrivati gli “E. R.” (Emergency Room) italiani, i medici specializzati in medicina d’emergenza e urgenza, così ribattezzati dalla fortunata serie Usa dedicata al reparto di un grande ospedale di Chicago.

Lo scorso luglio a Parma si sono diplomati i primi cinque esperti, una novità assoluta nel panorama italiano con l’ateneo parmigiano che figura tra le 25 università ad avere una scuola di specializzazione in Medicina di urgenza ed emergenza, diretta dall’attuale rettore Loris Borghi.

Al Pronto soccorso del Maggiore, guidato dal professor Gianfranco Cervellin, ne è rimasto solo uno, Ivan Comelli. I suoi altri quattro colleghi hanno preso la via di Piacenza e Reggio. Nemmeno il tempo di festeggiare, che si sono ritrovati subito sul campo, a dimostrazione di quanto queste nuove figure siano richieste.

Continua su Repubblica Parma

I commenti sono chiusi.