Il campionato europeo di Podismo dei Vigili del Fuoco a Feltre

Come da Tradizione l’ultima settimana di agosto Feltre (BL) ospita la gara internazinale di Podistica su strada in notturna, il “GIRO DELLE MURA” che attraversa la città murata esaltandone i luoghi più significativi.

 

Come da trazione il percorso sarà di 1050 metri da replicare per 9 volte, con partenza e arrivo da Largo Castaldi, saranno 1200 i partecipanti da 15 nazioni.

La gara è suddivisa in 5 categorie:

Amatori

Sono gli amatori il cuore del Giro delle Mura e della corsa su strada più in generale. Non sono solo gli allenamenti che li portano a percorrere centinaia e centinaia di chilometri in un anno, è la passione, la voglia di libertà, la voglia di correre nel senso più romantico del termine che li portano a calzare quasi ogni giorno le scarpette da corsa. Oramai fanno parte della storia del Giro delle Mura, alcuni di loro hanno partecipato a tutte le edizioni, altri provengono da paesi molto distanti, ma l’obiettivo è sempre quello: partecipare. I giri da percorrere sono due per una lunghezza totale di dieci chilometri. Dieci chilometri immersi nella storia di Feltre, tra il pavè e le antiche vie. Il Giro delle Mura senza questa gara si sentirebbe in difetto. Il cuore batte, gli amatori corrono!

Vigili del Fuoco – Campionato Europeo

Giro delle Mura e Vigili del Fuoco: un binomio che fa la forza di questa manifestazione. L’organizzazione si avvale della collaborazione di mezzi e di uomini messi a disposizione dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Belluno. Ma i Vigili del Fuoco non sono solamente una colonna portante del Giro, sono anche parte attiva all’interno del programma delle gare con il loro Campionato Europeo. Arrivano da mezza Europa per correre tra i colori bianchi e rossi, un momento di puro agonismo, ma anche l’occasione di rivedere i vecchi amici. Una grande famiglia, ecco cosa sono i Vigili del Fuoco e il Giro delle Mura.

vigili del fuoco erano presenti alla manifestazione e hanno portato ancora una volta, sia come atleti che come simpatizzanti, il loro contributo all’organizzazione e alla buona riuscita dell’evento, ma anche la loro solidarietà: il ricavato della cena, preparata da cuochi locali con prodotti del territorio, è stato devoluto all’Associazione Assi Onlus, capitanata dall’atleta paraolimpico Oscar De Pellegrin che si occupa di favorire la pratica sportiva, anche agonistica, tra le persone con disabilità, in particolare nel territorio bellunese ma anche oltre, senza confini o barriere. Fra i tanti vigili del fuoco presenti anche quelli della Polonia, della Germania, della Francia e italiani: quelli di Varese hanno corso coi colori del comando lombardo. Erano (secondo l’ordine di arrivo): Gabriele Mozzi, Davide Vutano, Antonio Sorrentino, Rosario Galizia, Francesco Schisani.

Il comandante provinciale dei Vigili del fuoco, Girolamo Bentivoglio Fiandra, ha spiegato il significato dei due sostantivi “Sport” e “Solidarietà”, definizioni che si legano perfettamente al lavoro quotidiani dei Vigili del fuoco: «Sport e solidarietà, due parole che sono nel nostra Dna. Lo sport per il mantenimento delle condizioni fisiche e mentali , determinanti per rafforzare lo spirito di squadra. Solidarietà quale valore cardine su cui i Vigili del fuoco fondano la loro attività istituzionale».

presentazione-mura-solidali-vigili-del-fuoco

 

Miglio dei Comuni – Le giovani promesse

L’Associazione Giro delle Mura è da anni che crede nei giovani e nei valori che lo sport riesce a infondere nelle nuove generazioni di atleti. Sono loro il futuro dell’atletica e del Giro delle Mura. Proprio per questo motivo che da qualche edizione si corre il Miglio dei Comuni, gara riservata ai più giovani che corrono dando sfogo al loro spirito d’appartenenza. È emozionante e avvincente vedere come questi ragazzi si impegnino per portare la vittoria alla propria squadra. Essere presenti a questa competizione e applaudire tutte queste giovani promesse, un obbligo!

Running Seven-laps

Ognuno di noi ha la propria idea di velocità, le macchine della Formula Uno, le moto, il vento. Per il Giro delle Mura, la velocità vuol dire Running Seven Laps. A sfidarsi sono 8 coppie formate da Maschio e Femmina. Sette giri in un percorso di 400 mt al cardiopalma, dove l’ultimo atleta che raggiunge il traguardo è eliminato, gli altri passano il turno. Pochi istanti per recuperare il fiato e allo sparo dello starter fuori dalle gabbie per altri quattrocento metri. Uno spettacolo che richiama migliaia di spettatori assiepati dietro le transenne che delimitano il tracciato. Una corsa che grazie alle telecamere si può seguire dall’inizio alla fine in molte parti del tracciato. La vostra idea di velocità? Cambiatela.

Giro delle Mura

Molti campioni del mezzofondo internazionale sono passati per Feltre. Vincenzo Modica, David Kipruto, Rachid Berradi, Ruggero Pertile, Davide Meucci e Vasyl Matviychuk sono solo alcuni vincitori di questa avvincente gara, incerta sino agli ultimi metri. 1050 metri da replicare 9 volte.

Luca Stella

I commenti sono chiusi.