Ano

Definizione

L’ano o apertura anale, è lo sbocco secondario verso l’esterno dell’apparato digerente, opposto alla bocca attraverso il quale vengono espulse le feci durante la defecazione e i gas. È un canale di forma cilindrica, di lunghezza circa di 4 cm, ha decorrenza dall’alto verso il basso e dall’avanti all’indietro, angolato rispetto al retto con un angolo di ampiezza di circa 90 gradi; anteriormente è in rapporto con l’uretra membranosa e bulbare (nel maschio), e con il terzo inferiore della vagina (nella femmina), dai quali è separato dal muscolo trasverso del perineo; nella parte laterale è in rapporto, invece, con le fosse ischio-rettali, da cui è separato da due muscoli elevatori dell’ano. Una delle sue funzioni principali, è quella di espellere e controllare l’espulsione delle feci, ovvero quella materia prodotta durante la digestione, dopo che tutti i nutrienti utilizzabili dall’organismo sono stati estratti, ad esempio cellulosa, chitina, lignina, sostanze ingerite che sarebbero tossiche se permanenti nel tubo digerente e vari batteri.

I commenti sono chiusi.