Chiamata di emergenza

La chiamata d’emergenza è una modalità di comunicazione tramite cui si segnala una situazione di pericolo, di calamità o di stati di malore di uno o più soggetti ed è uno degli anelli della catena di soccorso. A tale scopo tutti gli Stati mettono a disposizione dei numeri di emergenza. All’interno dell’Unione Europea il numero prestabilito è il 112.

Modalità di chiamataChiamataemerg

Si consiglia se è possibile di effettuare la chiamata d’emergenza da un telefono fisso poichè la qualità della chiamata può pregiudicare l’efficenza del soccorso, più la linea è pulita più sarà facile che l’operatore ci comprenda in modo chiaro e veloce. La chiamata d’emergenza si deve svolgere nei seguenti termini, si comunica il proprio nome e cognome, quindi si comunica il numero del telefono di riferimento. Si comunichi la posizione del luogo dell’incidente e l’inidirizzo se si chiama da un’abitazione (compresi eventuali punti di riferimento). Il punto fondamentale è descrivere la dinamica dell’incidente, l’eventuale causa del malore, i sintomi, il quadro del soggetto dell’infortunato e le sue malattie, s’indichi il numero dei coinvolti. Indicare infine quali procedure di pronto soccorso si sono effettuate. Non terminate la comunicazione prima che sia l’operatore a dirvelo, rispondete alle domande in modo chiaro e preciso e se possibile mandate qualcuno incontro ai soccorsi.

Casi

La chiamata d’emergenza va effettuata nel caso si presentino situazioni di pericolo per l’ordine pubblico o per la vita delle persone, in presenza di persone prive di coscienza, che hanno subito traumi, arresto cardiaco, partorienti, stati di confusione mentale.

Numeri d’emergenza italiani

numeri di emergenza italiani sono:

112 – Carabinieri

113 – Soccorso pubblico di emergenza

114 – Emergenza infanzia

115 – Vigili del Fuoco

118 – Emergenza sanitaria

I commenti sono chiusi.