Ciclo mestruale

Definizione

E’ l’insieme dei meccanismi che portano la donna all’ovulazione (maturazione della cellula uovo) e quindi ad essere 300px-Ciclomestrualefertile. Durante la pubertà, quando la bambina si sviluppa, l’organismo inizia a produrre diversi ormoni che fanno maturare gli ovuli già presenti e conservati nelle ovaie fin dalla nascita. In questo modo si verifica il primo ciclo mestruale che avviene attorno ai dodici anni (può variare in base a fattori quali l’eredità, la dieta e la saluta della persona). A partire dalla prima mestruazione (menarca) il ciclo mestruale accompagna la donna fino alla menopausa che avviene tra i 45/55 anni e che corrisponde alla cessazione delle mestruazioni. Il ciclo mestruale è la sequenza di cambiamenti fisiologici periodici che ha come fine ultimo la maturazione di una cellula uovo e la preparazione di un tessuto adatto al suo impianto. Tale processo è correlato alla produzione ciclica di ormoni e al suo mantenimento concorrono diverse strutture (sistema nervoso centrale, ipotalamo, ipofisi ed ovaio) strettamente collegate tra loro. La maturazione della cellula uovo si verifica una volta al mese (mestruazione dal latino mensis, mese) sotto il controllo dell’ipofisi (una ghiandola posta alla base del cervello che produce gli ormoni necessari all’ovulazione) e dell’ipotalamo (anch’esso situato nel cervello, regola la produzione degli ormoni da parte dell’ipofisi). Il ciclo mestruale ha una durata variabile tra i 21 e i 35 giorni, mediamente è di 28 giorni, ma nell’adolescente può essere spesso irregolare.

Fasi

Il ciclo mestruale riconosce due fasi principali concomitanti che implicano modificazioni cicliche dell’ovaio (ciclo ovarico), dell’endometrio e della cervice (ciclo uterino). Entrambi le fasi durano approssimativamente 14 giorni con qualche variazione da donna a donna. Nella prima fase il corpo produce 2 ormoni che servono a far maturare e successivamente scoppiare il follicolo (ovvero una sacca contenente la cellula che potrà essere poi fecondata), facendo fuoriuscire la cellula che entra nelle tube di falloppio e a quel punto è pronta ad essere fecondata da uno spermatozoo. La seconda fase si divide in base all’avvenuta fecondazione oppure no. Nel caso sia avvenuta la fecondazione il corpo inizia a produrre un ormone che prepara l’utero ad accogliere l’uovo fecondato favorendo l’immagazzinamento di sostanze nutritive e un maggior afflusso di sangue. Nel caso invece l’uovo non sia stato fecondato, il corpo cessa la produzione di ormoni. Parte della mucosa uterina si stacca e viene espulsa assieme all’ovulo non fecondato, dando origine ad una perdita di sangue che dura alcuni giorni. e che caratterizza la mestruazione.

Dolori e sensazioni

Le mestruazioni possono essere accompagnate in alcune donne da varie intense sensazioni. Queste sensazioni variano da donna a donna e da ciclo a ciclo. Le sensazioni più comuni sono caratterizzate da:

  • irritabilità e disturbi dell’umore;
  • mal di testa;
  • diarrea;
  • costipazione;
  • gonfiore;
  • nausea;
  • mal di schiena;
  • aumento della sensibilità del seno;
  • crampi uterini.

I crampi uterini possono essere di due tipi: gli spasmi causati dalla (prostaglandine) e i crampi congestivi che causano ritenzione idrica.

I rimedi naturali per i crampi sono:

  • maggiore esercizio fisico;;
  • no assorbenti interni;
  • no carne rossa, zuccheri raffinati, latte e alimenti grassi;
  • più frutta e verdura;
  • massaggi;
  • no caffeina;
  • tisane;
  • pepe sui cibi.

Sindrome premestruale

Alcune donne possono avere un insieme di sintomi e sensazioni, causati dall’innalzamento dei livelli ormonali, prima del manifestarsi del ciclo mestruale. Questi sentimenti sono caratterizzati come sindromi premestruali. Le forme più comuni sono:

  • ansia;
  • irritabilità;
  • sbalzi d’umore.

Di solito queste sensazioni regrediscono con la comparsa delle mestruazioni.

Link esterni

http://www.my-personaltrainer.it

http://www.sceglitu.it

http://www.farmacoecura.it

I commenti sono chiusi.