Donatore di sangue

Definizione300px-Danotore-di-sangue

Il donatore di sangue è una persona di età compresa tra i 18 e i 65 anni, con un peso non inferiore ai 50 kg. Prima di procedere alla donazione, il potenziale donatore dovrà essere sottoposto ad un’accurata visita medica e a particolari esami di laboratorio, per controllare l’emoglobina e la pressione arteriosa, al fine di verificare l’idoneità del sangue. Un perfetto donatore deve godere di ottima salute, per evitare di contrarre infezioni per sé e per chi riceverà il sangue donatogli. La quantità di prelievo previsto è di circa 450 gr di sangue intero e, tra una donazione e l’altra, devono trascorrere almeno tre mesi per l’uomo e sei mesi per le donne in età fertile. Le donne non possono donare il sangue quando hanno il ciclo mestruale o in gravidanze e, pur un anno dopo il parto. Il donatore ha un rischio di contagio pari a zero, in quanto il materiale utilizzato per il prelievo è monouso e sterilizzato, mantenuto in confezioni sottovuoto. Il giorno della donazione è necessario presentarsi a digiuno, o dopo aver assunto the o caffè con pochi biscotti secchi, mentre nei giorni immediatamente precedenti non bisogna assumere farmaci.

Fonti

www.avisscandale.it

I commenti sono chiusi.