Fasciatura

Definizione

Le fasciature vengono usate per avvolgere parti del corpo lese, per esercitare una compressione su una ferita o su un’altra zona e per fissare la medicazione.

Tipologie

Il tipo di fasciatura varia a seconda del materiale utilizzato:

  • garza;
  • flanella;
  • mussola;
  • materiale sintetico;

Per effettuare una fasciatura si possono usare bende:

  • elastiche;
  • bende non elastiche;
  • semirigide;
  • rigide;

Si possono usare:

  • reti elastiche;
  • maglia tubolare;
  • garze;

Esistono diversi modi di effettuare fasciature che possono essere:

  • circolari adattabili alle estremità, è usata per ancorare le bende e per gli ultimi avvolgimenti; la benda si sovrappone a se stessa ad ogni giro;
  • a spirale indicata per porzioni cilindriche delle estremità si applica avvolgendo la fascia elicoidalmente, in modo che ogni giro ricopra circa la metà dell’altezza di quello precedente in progressione verso l’alto e il basso;
  • incrociate a 8, applicata comunemente a livello degli arti, articolazioni del ginocchio, gomito e caviglia, la fascia viene passata obliquamente. I semigiri sono orientati diversamente in modo da incrociarsi a metà del percorso, fornendo un giro a 8;
  • a spiga, usata per fasciare il bacino, l’inguine, le spalle, le mammelle, il pollice. È considerata una variante della fasciatura ad 8;

Utilità e vantaggi

La fasciatura sostiene una struttura che ha subito una lesione, limita i movimenti pericolosi e consente movimenti funzionali indolori. Grazie al movimento migliora la circolazione, si tiene sotto controllo il gonfiore e si previene il peggioramento della lesione iniziale.

I commenti sono chiusi.