Fibromialgia

Definizione

La fibromialgia è un dolore nei muscoli e nelle strutture connettivali fibrose (legamenti e tendini), è una forma di reumatismo extra-articolare o dei tessuti molli e viene definita “sindrome” in quanto esistono segni e sintomi clinici che sono contemporaneamente presenti.

Cause

Al momento la causa per questa malattia è ancora sconosciuta, tuttavia può essere causata da diversi eventi stressanti quali la perdita di un caro, un trauma fisico o psicologico o una malattia. Questi fattori possono portare ad un dolore generalizzato, affaticamento e alterazioni del sonno. In ogni caso questa malattia è provocata da più cause manifestate contemporaneamente, inoltre dipende da una ridotta soglia di sopportazione del dolore. La fibromalgia può anche essere causata da eventi atmosferici come il freddo e l’umidità. Può manifestarsi nel periodo pre-mestruale o in ambienti rumorosi.

Sintomi

Si manifesta un forte dolore inizialmente in un punto preciso come per esempio nelle spalle e successivamente in tutto il corpo. Questo dolore percepito dalla persona si può tradurre in una sensazione di bruciore, contrattura, tensione, rigidità ecc..

Diagnosi

La diagnosi dipende principalmente dai sintomi che il paziente accusa di avere. I sintomi della fibromialgia sono simili a quelli di altre malattie per cui diventa difficile diagnosticarla, alcuni medici non conoscono questa malattia per cui è bene farsi visitare da un reumatologo o da altri medici in grado di effettuare un corretto trattamento. Non vi è alcun esame di laboratorio o radiologico che possa diagnosticarla, ma un’attenta anamnesi e un esame obiettivo accurato possono escludere altre condizioni cliniche di dolore cronico e di astenia.

Cura

Per curare la fibromialgia vi sono varie opzioni terapeutiche le quali comprendono farmaci anti-infiammatori che ne riducono il dolore e migliorano il sonno, serie di esercizi di stiramento e quindi lo stretching, tecniche in grado di rilassare la muscolatura e programmi educativi per il paziente.

Fattori di rischio

I fattori di rischio per questa malattia comprendono il sesso della persona, in quanto le donne sono esposte ad un maggiore rischio, soprattutto nel periodo pre-mestruale, la storia familiare, una persona che ha familiari affetti da questa malattia corre un rischio maggiore rispetto ad una persona i cui familiari godono di ottima salute e infine la malattia reumatica, quindi se si espone una malattia come l’artrite o il lupus si ha una maggiore esposizione alla fibromialgia.

I commenti sono chiusi.