Fuoco di Sant’Antonio

Definizione300px-Fuoco-di-santantonio

L’herpes Zoster, o comunemente chiamato fuoco di Sant’Antonio, è un virus che appartiene alla famiglia degli herpes ed è simile a quello della varicella,; si manifesta più comunemente nelle persone al di sopra dei 50 anni, quando le difese immunitarie si fanno più deboli.

Cause

L’Herpes Zoster è causato dal virus della varicella, chiamato Varicella-zoster virus che, dopo averla contratta, non viene debellato completamente dall’organismo. Dalla pelle si trasferisce nelle cellule nervose, dove rimane in forma “latente” e protetto dai rivestimenti che le cellule nervose gli forniscono. Il virus non può né moltiplicarsi o attaccare l’organismo fino a quando il sistema immunitario funziona correttamente; nel caso contrario, il virus ha la possibilità di moltiplicarsi nuovamente, provocando non più la varicella ma, appunto, l’Herpes Zoster. Dunque, chi non ha mai contratto il virus della varicella è immune dall’Herpes Zoster.

Incubazione, contagiosità e durata dell’Herpes Zoster

Il virus si trasmette attraverso l’aria respirata; chi non ha ancora contratto il virus sarà immune dall’Herpes Zoster e potrà contrarre, invece, la varicella, mentre chi invece ha già contratto la varicella, ha già nel suo organismo il virus varicella-zoster virus e il contagio può avvenire, ma con poche probabilità.

Sintomi

Il primo sintomo è un formicolio in una parte circoscritta del corpo dove sono presenti le cellule nervose; iniziano a svilupparsi delle bolle lungo tutta la fascia dove sono presenti le terminazioni nervose ; talvolta febbre, brividi, mal di testa o mal di stomaco. Dopo qualche giorno comincia l’arrossamento e compaiono agglomerati di bolle simili a quelle della varicella, con dolore o bruciore ma senza prurito; con il trascorrere dei giorni le bolle scoppiano e si trasformano in croste e, proprio questa fase caratterizza la guarigione, ma è anche quella in cui il malato può risultare contagioso.

Forme di Herpes Zoster

A seconda della zona in cui si manifesta, l’Herpes Zoster può essere: Herpes Zoster intercostale, Herpes Zoster cervicale, Herpes Zoster lombo-inguinale, Herpes Zoster lombo-femorale, Herpes Zoster dei segmenti sacrali, Herpes Zoster dei nervi cranici, Herpes Zoster del ganglio genicolato e Herpes Zoster senza eruzione.

Cure

Solitamente il tempo di guarigione dell’herpes zoster è di circa 4/5 settimane grazie alle difese immunitarie, che riescono a debellare il virus. Le cure vengono fatte per lenire il dolore e per bloccare la proliferazione del virus; per il dolore si utilizzano antidolorifici, mentre per contenere le infezioni gli antibiotici. Il paziente deve sottoporsi ad una e, se prova dolore acuto, può sottoporsi a infiltrazioni locali di anestetici o utilizzare cerotti anestetici e creme.

Fonti

www.fioriblu.it

I commenti sono chiusi.