Infarto cardiaco

Definizione

L’infarto cardiaco è causato dalla chiusura o dall’ostruzione delle arterie coronarie che irrorano il cuore attraverso Infartoil sangue. La zona del tessuto cardiaco che non viene più irrorata dall’ossigeno presente nel sangue va incontro a una rapida necrosi con perdita definitiva delle funzioni.

Sintomatologia

I sintomi avvertiti dai pazienti affetti da infarto cardiaco sono principalmente dolore toracico molto intenso localizzato sullo sterno, che molto spesso raggiunge braccio sinistro, la spalla sinistra, la parte sinistra della schiena e del collo. I pazienti avvertono un forte senso di costrizione sul torace, sono molto pallidi, avvertono un senso di angoscia, difficoltà respiratorie, sudorazione fredda, alterazioni del battito cardiaco e del polso.

Cosa fare

La prima cosa da fare è chiamare immediatamente i soccorsi e, intanto, cercare di tranquillizzare l’infortunato, evitargli qualsiasi tipo di sforzo che richiederebbe un ulteriore afflusso sanguigno. E’ consigliabile mantenere il cardiopatico in posizione semiseduta, per agevolare la respirazione e controllare costantemente il respiro e le pulsazioni. Se il paziente dovesse avere un arresto cardiaco bisogna subito praticare procedere immediatamente alla rianimazione artificiale.

Consigli

E’ necessario agire con la massima tempestività e prudenza: ogni secondo guadagnato può essere molto prezioso per riuscire a salvare il paziente.

I commenti sono chiusi.