Laringospasmo

Il laringospasmo (noto anche come laringite spastica o croup spasmodico) è una condizione patologica delle vie aeree superiori, dovuta alla contrazione spasmodica dei muscoli della laringe per cause diverse, come infezioniinfiammazioni o allergie, che provoca una contrazione delle corde vocali e quindi una ostruzione del flusso aereo con la conseguente sensazione di soffocamento. Le principali cause dello spasmo sono l’infezione delle vie aeree, molto frequente nei bambini soggetti ad allergie o asma ed in particolare in inverno, quando si è più vulnerabili anche a piccole infezioni come raffreddore o influenza ed il reflusso gastro-esofageo, in particolare nelle ore notturne, che può portare anche a gravi crisi di apnea. Il laringospasmo può insorgere anche a causa dell’alta quantità di acqua salata nelle vie respiratorie in conseguenza ad un annegamento.

Sintomi

I sintomi del laringospasmo sono principalmente abbassamento della voce, sensazione di soffocamento, difficoltà inspiratoria (dispnea di tipo inspiratorio), rumori respiratori acuti, tosse convulsa (abbaiante), tachicardia e sudorazione abbondante. La crisi termina improvvisamente così come è iniziata e può durare da pochi minuti ad alcune ore; le difficoltà respiratorie possono causare al bambino vomito, spossatezza e inappetenza.

Terapia

Il paziente affetto da laringospasmo deve essere tenuto, durante la crisi, in un ambiente ben umidificato. Spesso è necessaria la sommininistrazione di un farmaco steroideo come il desametasone. La valutazione medica è fondamentale per individuarne le cause e scegliere l’eventuale terapia farmacologica più adeguata, che può prevedere l’ulteriore somministrazione di cortisonici con aerosol e, in caso di crisi particolarmente acute, e solo in ambiente ospedaliero, anche di adrenalina.

I commenti sono chiusi.