Tosse

Definizione

La tosse è una contrazione della respirazione a cui segue una rapida espirazione caratterizzata da chiusura e successiva riapertura molto veloce della glottide, rappresenta un riflesso istintivo del corpo, un meccanismo di difesa contro irritazioni della gola, della trachea o dei bronchi e permette l’espulsione di sostanze nocive. La tosse non è una malattia vera e propria, bensì il sintomo di alcune patologie correlate all’apparato respiratorio.

Tipologie

In linea generale la tosse si differenzia in tosse secca e tosse grassa. La tosse grassa è accompagnata da abbondante secrezione di muco. È per questo chiamata anche “tosse produttiva”. La tosse secca, al contrario, è caratterizzata da assenza o scarsità di secrezioni; è chiamata anche “tosse improduttiva”, proprio perché non provoca catarro.

La tosse secca, a sua volta, può essere classificata come:

  • Abbaiante: è una tosse cha assomiglia all’abbaiare di un cane. Di solito è il tipo di tosse che si presenta quando l’individuo soffre di allergie o quando si inalano sostanze estranee. Nei bambini, invece, questo tipo di tosse può anche essere il sintomo di malattie esantematiche o di tracheiti;
  • Bovina: tipologia di tosse dalla tonalità grave, causata dalla paralisi mono o bilaterale delle corde vocali;
  • Convulsa: tosse molto violenta, che può essere sintomo di pertosse, alla quale segue un’inspirazione rumorosa e fischiante;
  • Intermittente: tosse causata da irritazioni delle vie respiratorie, che si manifesta a intermittenza;
  • Metallica: contraddistingue, in genere, le malattie legate alla trachea;
  • Parossistica: forma di tosse molto violenta e con attacchi ripetuti;

Inoltre la tosse può essere:

  • Acuta: quando è legata a disturbi passeggeri e sparisce quando tali disturbi sono completamente curati;
  • Cronica: la tosse è prolungata, fino a superare i 2 mesi di durata. In questo caso potrebbe essere legata a malattie virali o batteriche non curate o da altre malattie non ancora diagnosticate. Spesso i tabagisti hanno tosse cronica.

Cause

Le cause della tosse sono molteplici e possono essere di diversa natura.

Le cause principali sono:

  • Virus e batteri: questi microorganismi sono fonte di infezioni delle vie respiratorie e provocano malattie (sinusiteriniteinfluenzalaringitefaringitetracheitebronchite) che hanno, fra i loro sintomi, proprio la tosse. I virus sono la causa più frequente di tosse nei bambini, perché il loro sistema immunitario non è ancora del tutto sviluppato per contrastare al meglio l’attacco di agenti esterni;
  • Allergie: le allergie sono fra le cause più comuni di malattie che hanno come sintomo la tosse. L’asma è un esempio di malattia che si manifesta con la tosse;
  • Agenti atmosferici: il freddo, oltre a causare raffreddamenti, irrita le vie respiratorie provocando colpi di tosse improvvisi. Anche in questo caso i bambini sono molto soggetti, perché più esposti a malattie invernali;
  • Inalazione o ingestione di sostanze estranee all’organismo: alcune sostanze irritanti, se inalate, possono entrare nelle vie respiratorie e causare tosse;

Il fumo di sigaretta o lo smog, per esempio, provocano spesso la tosse. Anche sostanze ingerite in modo scorretto sono fonte di attacchi di tosse; può accadere infatti che corpi estranei, solitamente piccoli pezzi di cibo, entrino per errore nelle vie respiratorie. Farmaci: è abbastanza raro che i farmaci siano causa di tosse, ma può comunque succedere che alcuni * Medicinali, soprattutto betabloccanti o inibitori, inneschino attacchi di tosse secca, che sparisce con il termine della cura;

  • Malattie: alcune malattie hanno come sintomo la tosse. Spesso si tratta di malattie non gravi (tracheite, bronchite), ma a volte la tosse può anche essere sintomo di malattie più serie, come le malattie cardiache o alcuni tumori;
  • Motivi psicologici: può infatti capitare che la tosse sia una reazione psicologica allo stress, a scosse emotive, all’ansia, al nervosismo.

Cura

Le cure per la tosse si differenziano in base al tipo di tosse e alla causa che l’ha generata. In caso di tosse grassa si utilizzano farmaci in grado di facilitare l’espulsione di muco e catarro e liberare i bronchi. Si tratta dei farmaci espettoranti o dei mucolitici, che possono essere somministrati in vari modi: sotto forma di supposte, tramite inalazioni (aerosol o suffumigi), solubili, in capsule da ingerire. L’aerosol è il rimedio più efficace, perché il medicinale arriva direttamente nelle vie respiratorie. Se la tosse è secca è possibile utilizzare farmaci antiinfiammatori che eliminano la tosse provocata da virus o batteri. Possono essere inoltre utilizzati sedativi specifici della tosse quando il problema persiste per lungo tempo o quando la tosse è accompagnata da vomito o insonnia.

I commenti sono chiusi.