Valvola di Heimlich

Valvola di Heimlich

La valvola di Heimlich è un sistema di drenaggio toracico che si attua per mezzo di un regolatore di gomma Valvola_di_heimlich(valvola) unidirezionale che impedisce ai fluidi o all’aria di risalire il tubo e rientrare in circolo dopo esser stati aspirati. Questo sistema di drenaggio fu inventato da Henry Jay Himlich (l’inventore della manovra di Heimlich) nel 1963 a seguito di alcuni studi su un soldato cinese morto per una ferita d’arma da fuoco al torace.

Composizione del dispositivo


La valvola di Heimlich si compone di un attacco luer-lock che gli consente il collegamento al drenaggio toracico, un tubo di raccordo ed un cilindro plastico trasparente che presenta il “becco di flauto” ovvero la chiusura che si oppone al flusso d’aria dell’insufflazione ( così che non vi sia ritorno d’aria nel polmone impedendogli di svuotarsi del materiale biologico e ripristinare la pressione originaria) ma che si apre nella fase dell’espirazione permettendo la fuoriuscita di aria e liquidi.

Indicazioni sull’uso


Il buon funzionamento della valvola di Heimlich è per lo più dovuto al suo corretto posizionamento ed adeguata manipolazione essendo un oggetto molto delicato, pertanto se ne consiglia l’uso esclusivo da parte del personale medico e la si utilizza solo ed esclusivamente come presidio medico temporaneo e non in sostituzione della valvole ad acqua. La valvola di Heimlich viene utilizzata esclusivamente in associazione ai sistemi di drenaggio toracico in quanto consente al polmone di liberarsi dei liquidi che ne ostruiscono le vie aree o lo spazio pleurico e ne permette la raccolta in apposite sacche di drenaggio favorendo il nuovo scambio gassoso e la ripresa del polmone collassato. Questo meccanismo prende il nome di decompressione che è una manovra salvavita, specie nei casi di pneumotorace.

• In caso di emotorace, la valvola di Heimlich, si andrà a collegare tramite un rubinetto a tre vie ad un sacchetto sterile di drenaggio;

• in caso di normale compliance polmonare è sufficiente garantire il drenaggio dell’aria contenuta nel cavo pleurico, se il livello idro-aereo non fosse stabile si può collegare la valvola fra il catetere di drenaggio e la boulau.
Indicazioni d’uso per emergenze


Nel caso in cui si verifichi un’emergenza per cui si necessita l’utilizzo della valvola di Heimlich ma questa non fosse presente nel presidio dei soccorritori essi possono ovviare applicando una medicazione che chiuda in parte la ferita toracica bloccando l’insufflazione ma consentendo l’espirazione. Tale medicazione può essere effettuata, solo dal personale competente, utilizzando lembi di plastica sterili o comunque puliti da cui si ricava un rettangolo leggermente più grande della ferita che si applica sulla stessa e si fissa con del nastro adesivo, un angolo di tale medicazione deve essere però ritagliato di modo che possa essere consentita l’espirazione.

Casi di utilizzo


La valvola di Heimlich si adopera in casi di:

• Trasporto del paziente

Pneumotorace isolato non complicato

• Difficoltoso ottenimento di livelli idro-aerei stabili

• Gestione domiciliare del paziente.

I commenti sono chiusi.