Il Trentino sceglie un H145 per garantire l’operatività del suo elisoccorso

Tornano due elicotteri in servizio sulla base aerea di Trento grazie a un noleggio completo di alto livello con Eli Friulia. L’Airbus H145 garantisce altissimi standard HEMS ed è nato per l’elisoccorso

 

TRENTO – Dopo l’incidente all’AW139 sul monte Nambino, il Trentino era entrato in una fase di difficoltà operativa. Il Comando dei Vigili del Fuoco e la Provincia di Trento avevano superato l’empasse grazie al recupero in servizio del vecchio elicottero I-TNBB AS365 N3 Dauphin, e al potenziamento del lavoro svolto dal “gemello” del velivolo incidentato. Gli 11 piloti a servizio del Nucleo Elicotteri Trentino quindi non hanno mai avuto problemi fino a pochi giorni fa, quando il secondo AW139 del centro è stato portato in manutenzione per 4 settimane a Foggia.
La necessità di tenere operative sempre due macchine di giorno e una di notte, e l’impossibilità di far volare in notturna il Dauphin, ha fatto ricadere la scelta sul velivolo più performante, con “pacchetto completo” di mezzo e pilota, a costi più vantaggiosi oggi presente in Italia.

Eli Friulia ha quindi effettuato il noleggio del servizio HEMS con un velivolo H145 che arriva da Gorizia e che sostituirà il velivolo in manutenzione. Insieme al servizio del mezzo, Eli Friulia garantirà anche il pilota, poiché non ci sono dipendenti certificati al volo su questa macchina, oggi, in Trentino.

“Allo stato attuale il Delta Delta è in manutenzione programmata – precisa Ivo Erler, responsabile della Protezione Civile di Trento – Lo sarà per quattro settimane, circa. Era necessario avere a disposizione, in tempi brevi, un nuovo velivolo. Da quì la scelta del noleggio con il pilota, per avere un equipaggio subito operativo. Martedì la consegna”. L’Airbus H145 poi a giugno farà si che la flotta trentina torni ad operare con 3 elicotteri, recuperando gli standard elevatissimi che nell’area tutti hanno imparato ad apprezzare.

EliFriulia dedica gran parte delle proprie energie e potenzialità all’elisoccorso, dato che è stata fra le prime a sperimentare già dall’agosto del 1992 questo servizio, creando e sviluppando in pratica il concetto di pronto intervento con elicottero.

Negli ultimi 25 anni Eli Friulia ha effettuato circa 15.000 missioni di elisoccorso di cui oltre 10.000 interventi primari (compresi di oltre 800 interventi di soccorso in montagna) e 3.000 interventi secondari.I suoi operatori sono abilitati alle operazioni con verricello, in ambiente ostile, fuori dalle aree congestionate, alle operazioni Small helicopter e adotta gli standard richiesti dalla JAR OPS-3 per il continuo addestramento del personale pilota e degli equipaggi missione.
Gli H145 sono elicotteri ad alte prestazioni di Categoria A, sviluppati dalla Airbus Helicopters. La cabina spaziosa e molto luminosa offre la massima visibilità e una serie di attrezzature posizionate in modo estremamente razionale. Dotato di due porte scorrevoli sui lati e di un portellone posteriore molto ampio, è un elicottero con un concetto di accesso alla cabina estremamente facilitato. La combinazione di strutture e cockpit ad assorbimento di energia, tecnologie innovative, avionica moderna e un autopilota stabilizzato su 4 assi, garantisce una precisione davvero invidiabile in ogni ambiente operativo per questo elicottero, che detiene lo scettro di mezzo più usato in Europa per i servizi HEMS.
Tecnicamente, differisce di molto dai suoi concorrenti in particolare per il rotore di coda Fenestron® mentre a livello di motorizzazione è equipaggiato con due potenti e moderni Turbomeca Arriel 2E, ciascuno controllato da un FADEC digitale a doppio canale. L’H145 è l’erede della famiglia BK117 una generazione di elicotteri che ha scritto davvero la storia dell’elisoccorso in tutto il mondo. Certificato in categoria A, è in grado di garantire performance in Classe 1 anche ad alta quota ed elevate temperature. E’ inoltre un elicottero estremamente moderno: il primo volo del 145 è stato nel 2010 e il primo velivolo è stato consegnato nel 2014.

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BANNER_GUIDASICURA_AMBULANZA

X