Lombardia, gli ultimi interventi del CNSAS in Valfurva e Val Camonica

Lombardia, gli ultimi interventi del CNSAS in Valfurva e Val Camonica

VALFURVA (SO) – Alcune persone di passaggio lo hanno visto uscire di strada e finire in un fosso a lato della strada provinciale tra Sant’Antonio e Santa Caterina, nel territorio del comune di Valfurva; hanno subito chiesto soccorso. Disavventura ieri sera per un uomo di Bormio, di circa 60 anni, che stava tornando dal lavoro quando, per cause in corso di accertamento, ha perso il controllo dell’auto e si è ribaltato. La Centrale operativa ha subito allertato la VII Delegazione del Soccorso alpino. Sul posto anche carabinieri e vigili del fuoco. Dopo il recupero l’uomo, che aveva riportato alcune ferite ma è sempre stato cosciente, è stato trasportato all’ambulanza e poi in ospedale a Sondalo. L’operazione, cominciata intorno alle 22:00, si è conclusa poco prima di mezzanotte.

 

VIONE (BS) – Si è concluso poco fa l’intervento che oggi, sabato 2 gennaio 2015, ha impegnato 25 tecnici della V Delegazione Bresciana del CNSAS (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) e il SAGF (Soccorso alpino Guardia di Finanza) in Alta Valle Camonica. Intorno alle 13:00 è giunto l’allertamento da parte della Centrale operativa, per recuperare due alpinisti bergamaschi di Calcinate (BG) di 24 e 27 anni. I due giovani, che facevano parte di un gruppo di cinque persone, sono scivolati in un canale nei pressi del Canale della Torre – Cima Bles, a circa 2500 metri di altitudine. Intorno alle 13:00 i compagni hanno chiesto soccorso. L’eliambulanza non poteva decollare, a causa delle condizioni meteo e per la scarsa visibilità, sia presso le basi, sia in quota. Le squadre territoriali hanno quindi raggiunto a piedi i due alpinisti; li hanno infine calati e recuperati con barella portantina. L’intervento si è svolto in buona parte dopo il tramonto, con condizioni di visibilità ridotta dal buio, e con una nevicata in corso.

 

 

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X