Alluvione Piacenza, ritrovato il corpo di Luigi Agnelli, l’aggiornamento dai soccorritori

COMUNICATO STAMPA – Ponte dell’Olio (PC) – Aggiornamento ore 21.00. Operazioni di ricerca sospese. Riprenderanno mercoledì 16 settembre nella prima mattinata. Previsti anche interventi di assistenza alle famiglie isolate. Si sono concluse intorno alle 20.30 di martedì 15 Settembre le operazioni che hanno visto anche il Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico partecipare alle operazioni di ricerca delle due persone disperse in seguito alla spavetosa esondazione del Torrente Nure, avvenuta nella notte tra domenica e lunedì scorsi. Le ricerche, hanno visto coinvolti nella giornata odierna un totale di dodici tecnici del SAER, provenienti dalle Stazioni Monte Alfeo e Monte Orsaro, rispettivamente di Piacenza e Parma. Nella prima parte della mattinata le squadre a piedi hanno passato al setaccio la sponda destra orografica del torrente, facendo campo base presso gli impianti sportivi di Ponte dell’Olio (PC). Particolarmente importante si è rivelato, nel corso della mattinata, l’impiego di un elicottero AW139 dell’Aeronautica Militare proveniente da Cervia; proprio la sinergia tra la potente macchina dell’Aeronautica, insieme alla conoscenza dei territori dei tecnici CNSAS ed il fondamentale apporto degli agenti del Corpo Forestale dello Stato, ha permesso di individuare l’auto dei dispersi, semisepolta tra le macerie che la furia delle acque aveva staccato dalla valle.

Grazie al ritrovamento dell’auto, le ricerche si sono concentrate nella zona di Biana (Ponte dell’Olio), portando al ritrovamento del corpo – purtroppo senza vita – di Luigi Agnelli, uno dei due passeggeri dell’auto inghiottita dai flutti.

 

15 SETTEBMRE – E’ l’Alta Valnure, nella provincia di Piacenza, la zona dove si è scaricato l’intenso temporale che ieri abbiamo visto in azione nel genovese. L’emergenza è stata causata da una vera e propria bomba d’acqua che ha devastato una valle intera e provocato disagi in diverse zone della provincia. Tre i dispersi, per il momento. Forze dell’ordine, Protezione Civile, Vigili del Fuoco, Soccorso Alpino e soccorritori sanitari sono all’opera per la conta dei danni e la ricerca delle persone non ancora all’appello. Purtroppo l’auto di una di esse – una guardia giurata in turno verso le 5 del mattino – è stata trovata nel greto del fiume, semidistrutta.








LEGGI IL REPORTAGE DE IL PIACENZA – Sono ore di tensione quelle che stanno vivendo soprattutto gli abitanti dell’Alta Valnure. Da Bettola in su, nella nottata del 14 settembre, stando alle prime notizie frammentarie, la situazione sarebbe molto più che critica. A Bettola, davanti agli occhi dei vigili del fuoco, un’auto sarebbe stata inghiottita dal Nure: non si riesce ancora a sapere se a bordo vi fosse qualche persona. Stando ad alcune testimonianze, l’auto scendeva dalla valle quando è stata inghiottita dall’acqua. A Ferriere, un’abitazione nei pressi del torrente Grondana sarebbe “scivolata” nel fiume. Non c’è corrente elettrica, nè gas, in nessuna frazione del territorio e il 118 di Farini non riescirebbe a intervenire. I vigili del fuoco stanno cercando di trarre in salvo le persone intervenendo con un gommone. A Rivergaro la piazza – allagata – è stata chiusa al transito. Il Trebbia è esondato in diversi punti.

Anche il Soccorso Alpino Emilia Romagna è impegnato in alta Valnure,per portare soccorso alle popolazioni colpite dall’alluvione. Al momento i tecnici della stazione Monte Alfeo sono impegnati in collaborazione con un elicottero del terzo reparto volo di Bologna della Polizia di Stato. Messi in preallerta anche i tecnici del Soccorso Alpino della provincia di Parma.


CONTINUA

 

GUARDA LA FOTOGALLERY
14 settembre 2015, Alta Valnure e Valtrebbia. Volontari ANPAS della Pubblica Assistenza Val Nure in collaborazione con i soccorritori della Pubblica assistenza Croce Bianca di Piacenza hanno svolto operazioni di soccorso questa mattina nella zona di Recesio.

La situazione più vulnerabile dal punto di vista del soccorso sanitario sembra essere relativa al territorio di Ferriere.

 

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X