Rettmobil 2013, la “mecca” europea del soccorso attira un numero sempre crescente di espositori e visitatori

Rettmobil 2013, la “mecca” europea del soccorso attira un numero sempre crescente di espositori e visitatori

I numeri sono sempre un ottimo punto di riferimento per definire le proporzioni di un evento. La fiera di Fulda, arrivata alla XIII edizione, quest’anno ha ospitato 450 espositori provenienti da 19 paesi nel mondo, dislocati su un’area di 70mila metri quadrati.

Alla conclusione dei tre giorni di mostra e appuntamenti, ha contato un’affluenza di 22mila persone.

Dati importanti che testimoniano l’interesse riscosso dal soccorso e dall’emergenza. Un settore in continua evoluzione che negli ultimi 15 anni ha subito una profonda trasformazione e sta evolvendo con grande rapidità.

Gli strumenti a disposizione degli operatori sono sempre più sofisticati e permettono un’assistenza al paziente tecnologica, nonché sicura e specifica per le diverse esigenze. 

Rettmobil è un punto di riferimento non solo europeo, bensì mondiale per la varietà di prodotti e sistemi all’avanguardia. Dalle case automobilistiche più importanti, Mercedes, BMW, VolksWagen, Renault agli allestitori di ambulanze, Binz, Was, Gruau, B.A.U.S. AT, solo per citarne alcuni, insieme a una fitta schiera di aziende che producono tutto quanto rende possibile il soccorso: barelle, sedie da evacuazione, tavole spinali, defibrillatori.

E poi ancora divise per i soccorritori, caschi, scarpe, zaini, borse mediche e tutti gli accessori necessari alle ambulanze, sirene, luci, insieme all’allestimento interno degli spazi, mobili, cassetti e vani per l’alloggio dell’equipaggiamento. Un vero paradiso per i soccorritori che accorrono in massa a scoprire cosa offre di nuovo il mercato.

Le parole chiave che hanno accompagnato la manifestazione sono, ovviamente, in chiave di potenziamento dell’efficienza, il che significa migliore gestione interna degli spazi interni all’ambulanza, più ampi per consentire manovre più agevoli; design ergonomico di armadietti e contenitori per facilitare la presa dell’equipaggiamento e quindi velocizzare gli interventi.

Grande attenzione ai sistemi di disinfezione automatica dei mezzi, per contenere i rischi di diffusione di malattie e contaminazioni B.A.U.S. ATWAS; migliore assetto dei veicoli per consentire una guida sicura per paziente e personale a bordo su ogni superficie, anche la più accidentata, Tamlans.

Tema forte di Rettungsmobil 2013 il soccorso ai pazienti obesi, il che comporta una crescente richiesta di strumenti ad hoc, a partire dalle barelle bariatriche, destinate quindi a facilitare il carico di pesi notevoli senza aggravio degli sforzi del personale. Barelle più grandi, Stryke e sistemi che permettono, all’occorrenza di espandere il lettino e farne quindi un mezzo idoneo per sostenere pesi over. 

La tecnologia si evolve per permettere un soccorso e un trasporto più semplici, ecco perché si moltiplicano gli automatismi applicati ai sistemi di carico delle barelle e delle sedie, WAS, AMZ


Luci a led integrate nei tettucci dei veicoli, evoluzione dei sistemi Can-Bus, l’ambulanza ad ogni stagione si arricchisce di strumenti che la rendono sempre più ricca di dettagli, compresi particolari estetici personalizzabili secondo le richieste dei committenti.

Rettmobil è anche sinonimo di training e dimostrazioni pratiche di soccorso. Grande interesse ha suscitato la simulazione messa in campo da Holmatro, leader nella produzione di strumenti elettrici per l’emergenza. Durante la fiera, nell’area adiacente alle tensostrutture, si è svolta la Holmatro Rescue Experience, un’esercitazione basata su un maxi incidente con il coinvolgimento di più mezzi, diversi automobili e un autobus. 

Presente alla fiera anche il Ministero della Difesa Tedesco che ha fornito dimostrazioni pratiche di intervento con l’utilizzo di mezzi speciali per il soccorso, da un gigantesco carroarmato-ambulanza all’elicottero.

A questo si aggiungono i workshop e le conferenze per addetti ai lavori, medici e paramedici, con preziose lezioni sul trattamento dei pazienti in specifici casi, un vero e proprio training utilissimo per chi ogni giorno lavora nell’emergenza.

Rettmobil si conferma una fiera in forte espansione, dove la concretezza è al servizio del progresso e si traduce in bene comune a disposizione della cittadini. Peraltro un appuntamento in cui la parola crisi è finalmente sostituita da termini positivi come crescita e sviluppo. Nel contesto economico mondiale, una confortante eccezione.

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X