Tragico rogo in un’azienda tessile a Prato: i soccorritori trovano gravi carenze

Tragico rogo in un’azienda tessile a Prato: i soccorritori trovano gravi carenze

Sette persone sono morte, altre tre sono rimaste ferite, due di loro sono ricoverate in rianimazione con gravi ustioni su tutto il corpo e sintomi di intossicazione. L’incendio del Macrolotto, agglomerato di capannoni industriali a Prato diventati un’enorme fabbrica tessile cinese, continua a suscitare scalpore. I vigili del fuoco sono alla ricerca di eventuali altre vittime nel dedalo di camminamenti e magazzini di questa fabbrica/città nella quale i lavoratori vivono reclusi 24 ore su 24; la polizia sta cercando di ricostruire il quadro dei presenti per capire quante persone mancano ancora all’appello. La prima vittima localizzata ed estratta è un uomo semisepolto dalle macerie del tetto crollato. Proprio il crollo del soppalco destinato ad abitazione per gli operai, che vivevano in condizioni igienico/sanitarie spaventose, potrebbe nascondere altri cadaveri.
Sul posto sono intervenuti in forze i vigili del fuoco dalla vicina caserma, supportati da rinforzi provenienti da Pistoia. Il 118 ha inviato numerosi mezzi di soccorso. A quanto pare alcune delle persone all’interno del capannone stavano dormendo quando si sono sviluppate le fiamme. La prima vittima è stata trovata in pigiama, così come alcuni dei dipendenti riusciti a mettersi in salvo: sembra che le fiamme si siano sviluppate molto velocemente, intrappolando nell’edificio alcuni dei presenti. Una grossa colonna di fumo si levava dal tetto del capannone ed era visibile anche a distanza. Secondo il primo sopralluogo dei vigili del fuoco, la presenza di bombole di gas per cucinare e scaldarsi potrebbe aver originato il rogo. Ma anche impianti elettrici improvvisati e promiscuità tra lavoratori e merci potrebbero essere concause di questo tragico evento.

http://youtu.be/iel5j1apWik

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X