Cellulite

Cellulite

Definizione

Il pannicolo adiposo è un tessuto posto anatomicamente sotto la cute che funge da riserva attiva di energia; 300px-Cellulitequando esso diminuisce, grazie a maggiore attività fisica o minore introduzione di calorie con il cibo, la riserva si riduce, parliamo quindi di lipolisi; quando aumenta, a causa di minore attività fisica od eccessiva introduzione di calorie con il cibo, si verifica il deposito dei grassi, chiamato liposintesi. Il pannicolo adiposo ha una sua impalcatura di sostegno, il tessuto reticolare ed il collagene, ed una vascolarizzazione, chiamata microcircolo; attraverso la vascolarizzazione il tessuto adiposo fornice l’energia all’organismo o la accumula, sottoforma di grasso. Le cause che interferiscono in modo negativo sul tessuto adiposo sono alterazioni ormonali e vascolari, stress, malattie epatiche, vita sedentaria, alimentazione non corretta, irregolarità intestinali e ritenzione idrica. In questi casi le cellule adipose si rompono e i trigliceridi contenuti in essa, si spandono nello spazio tra le cellule comprimendo il microcircolo ed impedendone il corretto funzionamento. La persistenza nel tempo di queste alterazioni anatomico-metaboliche, produce lo sviluppo di lipodistrofia, ovvero un ulteriore alterazione del tessuto adiposo e modificazioni che producono sia un aumento di volume e consistenza del tessuto di sostegno che la riduzione del calibro e dell’elasticità dei vasi sanguigni del microcircolo.

Fa bene camminare e non correre

Correre non fa così tanto bene, poiché i ripetuti impatti col terreno causati dall’azione di corsa, hanno effetti negativi sulle articolazioni e sulla colonna vertebrale, causano delle microlacerazioni alle membrane delle cellule adipose che a lungo andare possono peggiorare la situazione e, portano alla formazione di acido lattico. Attività consigliate almeno tre giorni a settimana sono il ciclismo, la camminata veloce e lo step, sconfiggendo così la cattiva circolazione che rappresenta il più grosso fattore di rischio per lo sviluppo della cellulite.

Ulteriori consigli

La cellulite colpisce soprattutto alcune regioni del corpo come cosce, glutei e fianchi, ma anche braccia e dorso. E’ quindi consigliabile affiancare ad un esercizio costante generalizzato anche esercizi specifici che stimolino le zone in cui vi è un’adiposità maggiormente localizzata . Inoltre è importante svolgere al termine di ogni seduta di allenamento qualche esercizio per stimolare la mobilità del piede. Un difetto nell’appoggio plantare può rappresentare uno dei più grossi fattori di rischio per lo sviluppo della cellulite. Il piede è infatti sede di delicati sistemi responsabili del ritorno venoso. Questi equilibri possono venire alterati da posture scorrette o dal frequente utilizzo di calzature non anatomiche.

Fonti

www.my-personaltrainer.it

L'autore

Articoli correlati

Rispondi

BANNER_GUIDASICURA_AMBULANZA

X