Andria, filma automedica e operatori sanitari schernendoli. NOI autisti soccorritori italiani: “gioventù bruciata e maleducata”

Automedica filmata, soccorritori scherniti. Andria, un ragazzo protagonista di un’azione fin troppo diffusa, in questo periodo: filmare i soccorritori durante il turno. Questa volta non un’ambulanza, ma un’automedica. A denunciare la situazione il gruppo NOI autisti soccorritori italiani, di cui diffondiamo il commento (di cui condividiamo toni e contenuti)

Filma automedica e schernisce i soccorritori: la denuncia di NOI autisti soccorritori italiani

“Filma l’Automedica con personale tecnico e sanitario di turno in quel momento e pubblica Instagram Stories in cui deridendo il personale con tono sprezzante il giovane pronuncia testuali parole tradotte dal suo dialetto:

“mi vuoi dare un casco almeno? Così me lo metto perché devo andare a ballare stasera?”

È successo ad Andria (BT)

Giovani senza la benché minima idea dell’impegno e del sacrificio di tutti gli operatori del 118 durante questi mesi di pandemia.

Non ci sono parole per definirli se non una: VERGOGNA.

Vergogna che proviamo per voi cari ragazzi spocchiosi ed insolenti e tenerezza (se non pena) per i vostri genitori che non sono stati in grado di educarvi.

Perché, cari genitori, se consentite ai vostri figli di fare ciò che vogliono, se ridete quando si comportano da maleducati, se li giustificate quando rispondono male ad un’insegnante, se li difendete anche quando sono indifendibili, neanche voi avete capito nulla sull’educazione e sul rispetto per il prossimo.

Vi auguriamo che quel casco non lo dobbiate mai vedere troppo da vicino, magari sdraiati sulle barelle delle nostre ambulanze mentre lo stesso personale che avete deriso, vi soccorre”.

Il filmato su automedica a Battipaglia

Per approfondire:

Caltanissetta, volontario Croce Rossa aggredito da tre uomini: le aggressioni non si fermano

Aggressioni ai soccorritori: filmate con il telefonino ed offese solo perché l’ambulanza era di tipo India

Aggressioni ai soccorritori: alle Vele di Scampia calci e pugni all’ambulanza, percosse e insulti ai soccorritori

Automedica: in cosa si differenzia dall’abituale ambulanza?

Come si guida l’automedica? Problematiche ed approccio a uno stile messo da parte

Fonte dell’articolo:

Profilo Facebook di NOI autisti soccorritori italiani

I commenti sono chiusi.