COVID-19, a Gravina focolaio nel 118: postazione sanificata due volte, cinque operatori sanitari positivi

Gravina.118 in prima linea nel COVID-19, così come in qualsiasi altra emergenza necessiti di un aiuto. Ma con un rischio personale per gli operatori sanitari ed i soccorritori delle ambulanze ben definito e concreto.

COVID-19, POSTAZIONE 118 A GRAVINA: 5 COVID+ E SEDE SANIFICATA DUE VOLTE

E così il 118 Bari deve purtroppo annoverare quattro operatori sanitari covid+ da fine settembre.

Uno di essi ha cominciato a manifestare i più classici sintomi del contagio da coronavirus, quindi febbre e difficoltà respiratorie.

Ovviamente è scattato il tampone per tutti, e dagli esiti dell’esame è risultato positivo un quinto soccorritore.

Per tutti è stata disposta, comprensibilmente, la quarantena e la postazione del 118 Bari è stata disposta una doppia sanificazione, quindi una in occasione della prima scoperta ed una per la seconda.

LE LEZIONI DA TRARRE DALLA POSTAZIONE 118 A GRAVINA (E DAGLI ALTRI CASI DI POSITIVITA’)

Il caso di Gravina di Puglia, così come quelli che abbiamo narrato in precedenza, e che trovate nei link in coda all’articolo, non vogliono naturalmente creare opinabile allarmismo, ma certo inducono a due riflessioni:

  • ben poche medaglie, ai soccorritori, agli autisti soccorritori e ai membri delle centrali operative 118. Ma restano loro il primo contatto con il paziente bisognoso di cure, e nessuno è tanto “frontale” al problema quanto il popolo dell’ambulanza;
  • proprio in virtù di quanto sopra, e considerata l’alta incidenza di asintomatici in via di scoperta (man mano che i tamponi sulla cittadinanza vengono eseguiti), forse oggi il COVID-19 è ancora più subdolo che nel recente passato, quando il solo suo nome incuteva timori e prevenzione a qualunque italiano. Tutelarsi sempre, tutelarsi completamente, perciò;

Saranno mesi molto lunghi, nei quali l’ambulanza avrà un ruolo cruciale nella vita di tutti: verrà chiamata ad ogni bambino con febbre alta a scuola, o nei luoghi di lavoro.

Una ragionata prudenza è d’obbligo.

PER APPROFONDIRE:

SERVIZIO 118, SANITASERVICE FORNISCE LA ROAD MAP DELLE INTERNALIZZAZIONI

I commenti sono chiusi.